Cronaca

Terremoto dicembre 2009, parte la corsa alla ricostruzione: entro ottobre le richieste

Definiti i criteri di assegnazione dei contributi regionali per la ricostruzione di chi ha subito i danni nel terremoto del dicembre 2009. Le domande dovranno essere presentate entro il 26 ottobre

Definite dalla Giunta Regionale, con deliberazione dell’8 maggio scorso, le modalità e le procedure per la concessione dei contributi, in riferimento agli eventi sismici del 15 dicembre 2009. La domanda di contributo dovrà essere presentata entro il prossimo 26 ottobre. Al fine di consentire un rapido rientro nelle abitazioni danneggiate dagli eventi sismici del 15 dicembre 2009 e favorire la ripresa delle attività produttive in esercizio alla stessa data, è stato concesso un contributo a favore dei proprietari, o dei titolari di diritti reali di godimento sui suddetti immobili qualora autorizzati dagli stessi proprietari, di unità immobiliari facenti parte di un edificio in cui almeno una unità immobiliare sia adibita ad abitazione principale o ad attività produttiva in esercizio al momento del sisma, e oggetto di ordinanza sindacale di sgombero totale o parziale, emessa entro il 29/05/2013.

I contributi sono concessi per interventi di riparazione dei danni e di miglioramento sismico, e per interventi di riparazione dei danni e di rafforzamento locale, a seconda che l’edificio presenti o meno valori di vulnerabilità e danneggiamento elevati e carenze strutturali gravi. La nuova ordinanza emessa é immediatamente esecutiva e dalla sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione dell’Umbria decorrono i termini, fissati in 150 giorni, per la presentazione della domanda di contributo. Tale termine, fissato quindi al 26/10/2013, é perentorio, pena la decadenza dal contributo.

La domanda deve essere redatta secondo gli appositi modelli predisposti dalla Regione, che potranno essere ritirati anche presso gli Uffici del Comune o, prossimamente scaricabili da internet sul sito del Comune di Perugia. Alla domanda deve essere allegata la dichiarazione del tecnico incaricato attestante il nesso di causalità con l’evento sismico, i valori di danneggiamento e vulnerabilità dell’edificio nonché l’eventuale sussistenza di carenze strutturali gravi, oltre che la nomina del tecnico incaricato della progettazione e l’asseverazione relativa all’applicazione delle maggiorazioni.

Per gli edifici costituiti da unità immobiliari di più proprietari la domanda è corredata anche dal verbale del condominio o da atti di delega. Per i soli edifici comprendenti unità immobiliari oggetto di ordinanza sindacale di sgombero, che abbia comportato l’evacuazione dell’immobile e adibite, alla data del sisma del 15/12/2009, ad abitazioni principali dei residenti o ad attività produttive in esercizio, alla domanda di contributo dovrà essere allegato anche il progetto degli interventi, completo della documentazione prevista nella stessa D.G.R. 411/2013.

Il vicesindaco Nilo Arcudi esprime soddisfazione per la determinazione assunta dalla Giunta Regionale, che risponde a numerose situazioni di danno segnalate e invita i cittadini aventi diritto a presentare la domanda nei termini stabiliti. A tal fine comunica che tutti i soggetti interessati potranno rivolgersi all’Unità Operativa Ambiente e Protezione Civile, Str. S. Lucia, 2 per ottenere informazioni e/o la modulistica necessaria per le domande. Per eventuali ulteriori chiarimenti potranno essere contattati i seguenti numeri telefonici (075-5773265 - 075-5774465 – 075-5774489).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto dicembre 2009, parte la corsa alla ricostruzione: entro ottobre le richieste
PerugiaToday è in caricamento