Monti Sibillini, scomparso Luca Santarelli: ancora nessuna traccia

Sono proseguite anche nella giornata odierna, mercoledì 12 settembre, le ricerche dell'escursionista trentenne di Cesenatico di cui non si hanno più notizie da sabato scorso

Purtroppo, sono ancora senza esito le operazioni di ricerca di Luca Santarelli, l'escursionista scomparso da sabato e che hanno visto mercoledì, sul campo i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico di Umbria e Marche, Corpo Forestale dello Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco e volontari di Protezione Civile.

Secondo quanto riferito dal Sasu, dopo la giornata intensa di martedì sul posto hanno operato tre elicotteri: un AB 412 ed un NH 500, entrambi del Corpo Forestale dello Stato rispettivamente di stanza ad Ancona e a Foligno e un AB 206 dei Vigili del Fuoco di Pescara. L’area di ricerche si sta ampliando in direzione nord/est rispetto al Monte Vettore, verso le pendici dei Monti Porche e Sibilla.

Le condizioni meteorologiche sono in netto peggioramento e già da mercoledì mattina, la crescente intensità del vento aveva reso più complesse le operazioni di imbarco e sbarco dagli elicotteri dei tecnici impegnati nelle ricerche in quota ed aveva reso necessario spostare il campo base da Forca di Presta al Pian Grande, in prossimità di Castelluccio di Norcia.

Con l’avanzare del pomeriggio il meteo ha subìto degli ulteriori peggioramenti tanto da rendere impossibile l’utilizzo degli elicotteri per il trasporto delle squadre di ricerca, già a partire dalle ore 16 circa. In questo momento al campo base si attende il rientro di alcune squadre ancora impegnate nella perlustrazione in quota. Le ricerche proseguiranno domani.

L’incognita del maltempo rende incerta per la giornata di domani la possibilità di impiegare di nuovo gli elicotteri per il trasporto in vetta delle squadre. In tal caso le ricerche saranno concentrate in bassa quota. Presumibilmente domani il campo base e la direzione operazioni si sposteranno in territorio marchigiano, nel comune di Montegallo, dove si prevedono condizioni meteo più clementi.

Sul campo anche i vigili del fuoco del Comando di Ascoli Piceno e quelli del Comando di Perugia (sede centrale e distaccamento di Norcia) stanno operando con un elicottero, con diversi mezzi fuoristrada e con apposito  automezzo attrezzato come UCL (Unità Comando Avanzato) all’interno del quale il personale VF ha pianificato e pianifica le azioni di ricerca ed effettua il monitoraggio dei sentieri perlustrati dal personale dei vari enti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento