VITA IN CITTA' - Riapertura del Cinema zenith per la stagione 2017-2018: le novità e le pellicole

Sempre attento al nuovo cinema nazionale lo Zenith anche in questa stagione darà spazio a giovani autori, film indipendenti e progetti fuori dai circuiti mainstream invitando, come da sempre fa, i protagonisti del cinema italiano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

L’estate va verso la fine, ed insieme alla mostra del Cinema di Venezia riparte la stagione cinematografica. Il Cinema Zenith riparte proprio dal lido, da uno dei film più interessanti di questa edizione di un regista amico dello Zenith. Si riapre sabato 2 settembre con “La vita in comune” di Edoardo Winspeare. In concorso nella sezione Orizzonti della mostra, per molti la sezione più interessante, il nuovo film del regista salentino si confronta con le piccola sfide quotidiane che danno senso alla vita di tutti noi e che a volte sembrano imprese folli ma necessarie. Il regista, già ospite dello Zenith, dopo la passarella lagunare lascerà la mostra per incontrare il pubblico di Perugia martedì 5 settembre con l’attrice Celeste Casciaro, moglie del regista.

Sempre attento al nuovo cinema nazionale lo Zenith anche in questa stagione darà spazio a giovani autori, film indipendenti e progetti fuori dai circuiti mainstream invitando, come da sempre fa, i protagonisti del cinema italiano. Per cominciare subito sarà in programmazione “A ciambra”, premiato a Cannes ed in concorso a Toronto, opera seconda di uno dei più interessanti registi della nuova generazione: Jonas Carpignano. Il cinema allo Zenith porta sempre collaborazioni e progetti che attraversano il panorama della arti a tutto tondo. Torneranno il teatro e l’opera in diretta da tutta Europa. La danza si ripresenta subito in collaborazione con la Dance Gallery. Il 16 settembre a presentare “Mr. Gaga” sarà allo Zenith Caroline Boussard, assistente di Ohad Naharin e interprete della Batscheva Dance Company per 10 anni che parlerà prima e dopo la proiezione del suo lavoro con Ohad. E poi il cinema e la spiritualità con “Walk with me” raccontato da Benedict Cumberbatch che darà la voce al maestro zen Thich Nhat Hanh, sempre a settembre.

Ricominciano anche le collaborazioni con le scuole perugine con il progetto David Giovani e le proiezioni anche in lingua, dedicate agli studenti di ogni ordine e grado. Da quest’anno una grande novità: torna stabilmente allo Zenith lo spettacolo dal vivo. Tutto gira intorno ad un bando per produzioni teatrali di tutta Italia invitate a presentare i propri spettacoli ad una selezione per comporre una stagione di teatro. Tre spettacoli, selezionati da una commissione in collaborazione con l’associazione La linea gialla, che sveleranno il palcoscenico nascosto dietro lo schermo del cinema e porteranno attori in carne e ossa dove di norma ci sono le magiche ombre del cinematografo. Intorno a questo musica, teatro off nei vari spazi dello Zenith e entro l’anno l’inaugurazione di una nuova sala, piccola, curata, efficiente e dedicata a tutto quel cinema che è difficile far vedere con un solo schermo. Sempre più Zenith in questa nuova stagione. Per info e aggiornamenti visita il sito www.cinemazenith.it

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento