Cronaca

Pitone o boa acciambellato su un albero, scatta l'allarme a Gualdo Cattaneo

Il sindaco Valentini: "Il rettile potrebbe non essere autoctono e abbandonato da qualcuno. Invito i cittadini a fare attenzione e a segnalare qualsiasi avvistamento"

"Sono in corso da parte della locale stazione dei Carabinieri e dei Carabinieri forestali, accertamenti sulla foto oggetto della segnalazione. Si prega di segnalare immediatamente al 112 o alla stazione dei Carabinieri di Gualdo Cattaneo in caso di avvistamento. Si ringrazia per la collaborazione".

La foto in oggetto della segnalazione è quella di un serpente, di grosse dimensioni, sicuramente non autoctono, avvistato nella zona di Grutti. "In attesa degli accertamenti - scrive il sindaco Enrico Valentini nell'avviso alla cittadinanza di Gualdo Cattaneo - si prega di prestare la massima attenzione".

Nei commenti al post del sindaco c'è chi avanza l'ipotesi che si tratti di un pitone moluro nel tipico atteggiamento acciambellato su un albero, ma anche un saettone colubro di Esculapio (entrambi non velenosi, ma costrittori).

Un altro utenti ipotizza che si tratti di un'aspis siculo, velenoso. Oppure uno Zamenis longissimus.

"Dai primi accertamenti- ha detto all'ANSA il sindaco Enrico Valentini - si tratterebbe di un rettile appartenente alla famiglia dei constrictor e quindi si pensa a un boa, ma al momento non abbiamo certezza". L'ipotesi principale è che qualcuno si sia sbarazzato dell'animale.

Le ricerche riprenderanno domani anche con l'ausilio di personale specializzato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pitone o boa acciambellato su un albero, scatta l'allarme a Gualdo Cattaneo

PerugiaToday è in caricamento