menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porta San Girolamo tornerà a splendere: partiti i lavori di restauro

Partito, lancia in resta, l’intervento di risanamento e restauro conservativo alla Porta San Girolamo

Partito, lancia in resta, l’intervento di risanamento e restauro conservativo alla Porta San Girolamo. Perugia Today ne ha parlato, in un paio di occasioni, con qualche riserva relativa alle modalità della comunicazione e a qualche criticità. Ora è corretto parlarne in termini di assoluta positività, da ogni punto di vista.

L’“inviato cittadino” ha avuto modo di interloquire  con il restauratore capo che si è dimostrato cortese, disponibile e molto preparato: ben trent’anni di professione alle spalle. Una piccola lamentela ha rappresentato circa il fatto che l’ok alla partenza è stato dato dal Comune il giorno di San Lorenzo, a cavallo del Ferragosto.

Poi spiega: “Abbiamo cominciato a ripulire la parte alta in mattoni”. E la pulitura rende pienamente giustizia alla qualità del lavoro. Una parola chiarificatrice sulla questione del transito interdetto anche ai pedoni.

“Innanzi tutto – spiega – abbiamo scelto di operare con una piattaforma aerea, anziché con una impalcatura fissa, proprio per tenere libera la strada. Tanto che smettiamo prima delle 18, anche  per questo”.

“Se poi qualcuno – aggiunge – ha estrema necessità di passare, ne teniamo conto, specialmente con riguardo all’età  e al tipo di problematica esposta. Ma il fatto è che, se qualcuno cade accidentalmente all’interno del cantiere, la circostanza ricade sotto la nostra responsabilità e l’assicurazione non ne risponde”.

Una doverosa precisazione. In uno dei precedenti servizi avevamo parlato dell’uso di sostanze acide. Facciamo “mea culpa” e, correttamente, precisiamo che la sostanza utilizzata è un biocida, concentrazione al 2%.

Ci si spiega: “Il biocida serve per eliminare muffe, spore, saprofiti che aggrediscono le pietre, alterandone l’aspetto. Ma la diluizione è tale che non può arrecare danno alle persone, in primis agli stessi operatori”.

Degna di nota è, poi, la circostanza che questa fase del lavoro è terminata e la pulizia viene attualmente esercitata attraverso l’uso di lance a pressione variabile che usano semplicemente acqua e non solventi di alcun genere.

Quanto, infine, al manifestino, poco visibile per colori e dimensioni, ci si dice: “È in tipografia un manifesto corretto che verrà affisso in serata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento