menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Restauro di Porta San Girolamo, strada chiusa ad auto e pedoni: tutti i lavori

Il restauro conservativo e la valorizzazione di Porta San Girolamo sono stati finanziati dalla Scuola di Mediazione Linguistica di Perugia per un totale di 40mila euro

Partirà a breve il progetto Art Bonus per il restauro conservativo e la valorizzazione di Porta San Girolamo. PerugiaToday ne ha parlato in riferimento al divieto di transito per via Bonfigli, scritto in un minuscolo cartello, peraltro irregolare, come suggerisce un lettore (“I cartelli stradali, per essere validi, devono indicare l'ordinanza che ne autorizza la posa in loco, le dimensioni e i colori devono essere quello indicati dal codice del codice della strada, le indicazioni apposte al cartello devono essere ben visibili…).

Il cartello, dunque, recita: “Questa strada rimarrà chiusa al traffico, dalle ore 8 alle 20, dall’11 di agosto al 12 settembre. Una mano “autorizzata”, dopo la dicitura  “al traffico” ha opportunamente aggiunto “e ai pedoni”. Potevano anche pensarci prima. Ma la questione solleva vivaci proteste. Perché non si lasciano passare i pedoni? Sembra che verranno usati degli acidi pericolosi.

Ma, intanto, i disagi, specie per la popolazione anziana, saranno notevoli: “Si dovranno compiere giri viziosi per tornare a casa, dopo aver fatto la spesa”, dice una signora. “Mica non si useranno acidi tutti i giorni! Si potrebbero bloccare i pedoni solo quando  si utilizzano sostanze pericolose. Non per tutta a durata dei lavori!” è l’osservazione che rimbalza di bocca in bocca al Borgo Bello.

Ma veniamo ai dati tecnici. Il lavoro è stato aggiudicato alla ditta trevana “Il Restauro”. Progettisti e direttori dei lavori gli architetti Fabio Fantucci e Maria Cristina Timpani (già impegnata, tra l’altro, per il Comune di Perugia, nel restauro dell’Arco Etrusco e della Fontana  Angelini di via delle Volte). L’alta sorveglianza è, ovviamente, della Soprintendenza. L'importo, per un totale di 40mila euro, è stato interamente finanziato dalla scuola di Mediazione linguistica di Perugia.

Non c’è esatta corrispondenza, circa l’inizio dei lavori, tra il manifestino A3 e il cartello di cantiere. In quest’ultimo, inoltre, si posticipa la riconsegna del bene al 21 settembre, con uno scivolamento, probabilmente  dovuto al sovrapporsi delle ferie ferragostane che hanno ritardato l’inizio. L’ordinanza (non citata nel cartello) che prescrive divieto di transito al 12 settembre tiene conto del fatto che la fase terminale del lavoro potrà essere effettuata a impalcature smontate e a libera circolazione di veicoli e persone.

L’attrezzatura di cantiere e il bagno sono stati appoggiati sul lato sinistro a salire, in corrispondenza della targa al nome e alla memoria dell’attivista nonviolento Dino Frisullo. Il lavoro alla Porta San Girolamo era atteso anche perché, in occasione del 56.mo anniversario della Marcia della Pace, i mezzi di comunicazione potranno veicolarne l’aspetto migliore che sarà stato recuperato, per effetto del fresco restauro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento