menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porta Conca e quel passaggio pedonale da riaprire: intervento all'orizzonte

Porta Conca inferiore verrà restaurata, dopo quasi un cinquantennio dall'ultimo intervento di risanamento e recupero. Ma, quel che più conta, c'è l'intenzione di riaprire l'antico passaggio pedonale

Porta Conca inferiore verrà restaurata, dopo quasi un cinquantennio dall’ultimo intervento di risanamento e recupero. Ma, quel che più conta, c’è l’intenzione di riaprire l’antico passaggio pedonale, adiacente la guardiola del torrioncino di sinistra (per chi guarda dalla sottostante Fonte dei Tintori). Per quanto riguarda il nuovo anno, l’intervento economicamente più rilevante che si vuol finanziare è, appunto, quello relativo alla porta inferiore della Conca, vicino al Dipartimento di giurisprudenza, per la quale servirebbero ben 318.500 euro: 300 mila per il recupero e il restauro, e i restanti per l’apertura del bastione della porta.

Per essere chiari, la Porta inferiore non va confusa con quella più antica, sotto via del Maneggio e Palazzo Gallenga. Parliamo di quella detta della Palombetta e dell’Elce di Sotto, costruita nella prima metà del Trecento e inserita nella tela medievale. Fu modificata quando vi fu costruito il mattatoio, mentre il muro e la Porta stessa furono tamponati e stuccati, in occasione della trasformazione dei macelli comunali in Facoltà di giurisprudenza. Inizialmente, la Porta era più alta e fiancheggiata da due torri quadrate che sono state omogeneizzate in altezza. Sul fronte interno, attraverso due piccole porte medievali, si accede ai torrioncini, dotati di feritoie di guardia.

Ora, è noto che esiste anche una questione di sicurezza che, in tal modo, verrebbe risolta. Uno dei problemi dei pedoni che passano sotto la Porta è il rischio di essere schiacciati contro il muro, o investiti nella carreggiata, da parte delle vetture in discesa. Peraltro, lì c’è un T-red e, appena scatta il verde, le auto scendono a forte velocità. Sono numerosi gli studenti che vi passano per recarsi a Giurisprudenza, alle soprastanti facoltà scientifiche e di economia. Senza contare che la mensa universitaria di via Pascoli richiama un alto numero di studenti fuori sede.

Riaprendo la porticina e rendendo pervio il tratto di mura adiacente al torrioncino, i pedoni potranno transitare in tutta tranquillità attraverso questo passaggio. Anche lasciando stare il torrioncino, si tratterà di riaprire la breccia esistente nel muro, in via Adelmo Maribelli, come inizialmente stava. Tra i beni dell’Art bonus c’è anche il recupero della Fonte dei Tintori, poco sotto: una delle emergenze più interessanti della Conca. Verrebbe in tal modo recuperato un complesso di forte valore storico e identitario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento