Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Nasconde il "conto gioco online" per ottenere il reddito di cittadinanza: a giudizio per truffa

Secondo l'accusa avrebbe omesso di dichiarare quasi 100mila euro

Giocatrice professionista nasconde il "conto gioco" e le vincite per ottenere il reddito di cittadinanza e finisce a processo.

L’imputato, difesa dall’avvocato Giuseppe De Lio, è stata rinviata a giudizio “per avere omesso di indicare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica finalizzata alla percezione del Reddito di cittadinanza la presenta di un conto gioco” con una consistente “movimentazione” di denaro, tra giocate e vincite.

Secondo la Procura di Perugia nel 2020 la donna avrebbe puntato 40.535,40 euro, riscuotendo 31.754,72 euro, effettuando ricariche per 15.515 euro e prelievi per 9.757 euro. Nel 2021 le giocate ammonterebbero a 41.247,98 euro, le vincite a 40.633,85 euro, 18.771 euro le ricariche e 18.342 i prelievi. Nel 2022 avrebbe giocato 26.951,02 euro, riscosso vincite per 22.376,61 euro, con 10.660 euro di ricariche e nessun prelievo. Nel 2023 le giocate sarebbero state per 5.404,13 euro, con 2.841,56 euro di vincite, 3.706 euro di ricariche e 950 euro di prelievi. Nei quattro anni contestati dalla Procura di Perugia l’imputata avrebbe, quindi, puntato 114.138,53 euro, vinto 97.606,74 euro, effettuato ricariche per 48.592 euro e prelevato dal conto 29.049 euro.

Secondo l’accusa nascondendo questo conto gioco avrebbe “indotto in errore i funzionari Inps che, ignorando l’esistenza di detto cespite, disponevano l’erogazione del suddetto beneficio ci per contro la … non aveva diritto” percependo tra marzo del 2022 e aprile del 2023 la somma di 8.589,97 euro. IN questo caso la Procura contesta all’imputata il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde il "conto gioco online" per ottenere il reddito di cittadinanza: a giudizio per truffa
PerugiaToday è in caricamento