Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Incassa due volte i crediti di imposta e non presenta la dichiarazione per tre anni di fila: a processo

Contestati al rappresentate legale di un'azienda reati fiscali quasi 1 milione di euro

Il rappresentate legale di un’azienda, difeso dall’avvocato Mirko Ceci, è finito davanti al giudice del Tribunale penale di Perugia per rispondere dell’accusa di reati fiscali.

Secondo la Procura di Perugia non avrebbe versato, nel corso del 2020, “la somma pari a 313.805 euro relativa a tributi erariali, previdenziali e locali” utilizzando “in compensazione nei modelli F24 … crediti di imposta per attività di ricerca e sviluppo” che, però, sarebbero “risultati inesistenti in quanto eccedenti l’ammontare dei crediti di imposta dichiarati nella dichiarazione modello Unico”. Dalle carte emergerebbe che i crediti di imposta per il 2020, infatti, sarebbero stati “pari a 101.627 euro, già interamente utilizzati nelle compensazioni”.

L’accusa contesta anche all’imputato di non aver versato “entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione annuale di sostituto di imposta dell’anno 2019, ritenute risultanti dalla dichiarazione stessa per un importo pari a 345.946,38 euro”.

Identica contestazione è stata mossa dalla Procura di Perugia anche per gli anni 2020 e 2021, con la mancata presentazione della dichiarazione di sostituto d’imposta per 248.452,42 euro e per 167.064,70 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassa due volte i crediti di imposta e non presenta la dichiarazione per tre anni di fila: a processo
PerugiaToday è in caricamento