menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina in villa a Perugia, marito e moglie legati e picchiati: il bandito è il fratello della vittima

L'uomo ha agito insieme a un 24enne: bloccati a Terni prima del raccordo per Orte, la ricostruzione dell'assalto

Non un bandito qualunque, ma il fratello della vittima. Colpo di scena nella rapina in villa nella notte a Perugia, nella zona di San Giovanni del Pantano. L'uomo, secondo la ricostruzione dei carabinieri di Terni, un 69enne residente a Ronciglione (Viterbo) si è presentato a casa del 75enne, noto oncologo di Perugia, e della moglie 70enne. Con lui un 24enne di origini pakistane.

I due, secondo quanto riportato dai militari, hanno aggredito il 75enne e la moglie colpendoli con una chiave inglese e legandoli. Poi la fuga dalla villa dopo aver rubato gioielli e denaro contante. A lanciare l’allarme una vicina di casa, spaventata dal trambusto della rapina. Così è scattata la caccia ai rapinatori. I carabinieri di Perugia hanno diramato l'allarme e soccorso le vittime rimaste ferite nell'assalto. Intorno alle 2.30 del mattino, la polizia stradale di Terni e i carabinieri li hanno individuati lungo la E45, all'altezza dell'imbocco del raccordo Terni-Orte. Al momento, su disposizione del pm Raffaele Pesiri, sono in stato di fermo per rapina aggravata, sequestro di persona e lesioni personali. 

Sequestrate la chiave inglese sporca di sangue utilizzata per l'aggressione e la refurtiva, una parte era nascosta nei calzini. Il medico e la moglie sono stati portati in ospedale, a Perugia, per un trauma cranico e diverse ferite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento