Rapina in villa, il ginecologo sequestrato a Perugiatoday.it: "Siamo fortunati ad essere vivi"

E' Michele Saporito la vittima della rapina in villa avvenuta a Castiglione del Lago, in località Puozzolo umbro. A rilasciare un'intervista a PerugiaTodey lo stesso medico che si ha parlato di una banda ben organizzata e feroce

È Michele Saporito il medico vittima della rapina in villa, avvenuta a Castiglione del Lago, in località Pozzuolo umbro. “La paura è stata tanta”, ha dichiarato a PerugiaToday, ripercorrendo quegli attimi di terrore che lo hanno visto alle prese con “quattro banditi”.

“Mi hanno puntato una pistola alla testa – racconta -, pretendendo dei soldi”. Una pistola che lo ha immobilizzato, a lui e alla moglie. Inermi e senza poter replicare hanno consegnato agli uomini “con accento straniero, presumibilmente albanese” ben seimila euro. Proprio a lui che di pazienti stranieri ne ha avuti sempre tanti, pronto ad aiutare chi ne avesse avuto bisogno. “In trenta anni di carriera – aggiunge – non ho mai avuto problemi. Nessuno era mai entrato in casa mia, proprio perché ho sempre avuto buoni rapporti con tutti”. Si ritiene fortunato il medico di Pozzuolo umbro che, non versando i soldi con l’intento di farlo l’indomani, aveva della liquidità in tasca “da poter consegnare ai banditi”. “Se non avessi avuto quei seimila euro non so se sarei ancora qui a poter raccontare l’accaduto”.

I ladri “erano organizzati”. Con radio per comunicare tra loro e destrezza, si sono intrufolati nella villa del medico, riuscendo a mettere a segno un furto che ammonta a più di seimila euro, se si contano i gioielli sottratti alla moglie. Adesso spetterà alle forze dell’ordine risalire ai colpevoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento