Sant'Andrea delle Fratte, fanno saltare con l'esplosivo un bancomat

E' accaduto intorno alle 3 di notte. Raid alla filiale della Banca di Mantignana. La scientifica ha reperito dei campioni per conoscere il materiale utilizzato per lo scasso

 

 
Hanno utilizzato dell'esplosivo per far saltare il "cuore" d'acciaio del bancomat, ma i rapinatori, ancora in fuga, hanno soltanto distrutto vetri e arredi della Banca di Mantignana di Sant'Andrea delle Fratte. Tanti danni ma nessuna banconata è venuta fuori. Alla fine dato il clamore del "botto" i rapinatori si sono dati alla fuga.
 
La "scientifica" ha fatto dei rilievi a Santa'Andrea delle Fratte per conosce anche il materiale utilizzato per l'esplosione. L'allarme è stato lanciato soltanto alle quando i dipendenti si sono recati in banca per il normale orario di lavoro. Secondo le forze dell'ordine, il tentato scasso sarebbe avvenuto tra le 3 e le 4 di questa mattina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento