Cronaca Città di Castello

Salta il processo per droga, l'imputato è ai domiciliari per aggressione e rapina

Fermato e perquisito era stato trovato in possesso di quasi 400 dosi. Ad aprile è stato arrestato per aver rapinato un automobilista di 10 euro e un pacchetto di sigarette

Un tunisino di 24 anni, difeso dall’avvocato Eugenio Zaganelli, deve rispondere dell’accusa di possesso ai fini di spaccio di droga.

L’uomo è stato fermato dalle forze dell’ordine e “a seguito di perquisizione personale” trovato in possesso di “sostanza stupefacente del tipo hashish detenuta all’interno del giacchetto che indossava”.

In particolare è stata rinvenuta una “busta di plastica contenente sostanza stupefacente del tipo hashish del peso complessivo di 39 grammi” che a seguito delle analisi effettuate dal laboratorio dei Carabinieri di Perugia, dai quali si sarebbero potute ricavare 392 dosi. Nel corso della perquisizione domiciliare, effettuata a Città di Castello il 1° dicembre del 2022, venivano “rinvenuti strumenti e attrezzatura utili per la produzione e coltivazione dello stupefacente” e la droga “appariva destinata ad un consumo non esclusivamente personale e quindi alla cessione a terzi”.

Contestato all’uomo anche il possesso e il porto ingiustificato, fuori dall’abitazione, di un coltello a serramanico in acciaio della lunghezza totale di 21 centimetri, “detenuto materialmente all’interno del borsello” che indossava al momento del controllo.

L’uomo doveva rispondere oggi di questi reati, ma la difesa ha chiesto un rinvio per l’impossibilità dell’imputato a partecipare al processo in quanto in custodia cautelare, essendo stato arrestato (ai domiciliari con braccialetto elettronico) il 3 aprile scorso per rapina e lesioni personali, in concorso con un’altra persona.

Secondo la Procura di Perugia i due arrestati avrebbero afferrato un connazionale “e nel trascinarlo fuori dalla propria autovettura ferma sotto il ponte di via Moncenisio” lo avrebbero colpito “con una bottiglia di vetro in testa mentre era prono al suolo” e poi con calci al corpo “intimandogli di guardare per terra” e derubandolo di un pacchetto di sigarette e di 10 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta il processo per droga, l'imputato è ai domiciliari per aggressione e rapina
PerugiaToday è in caricamento