rotate-mobile
Giovedì, 30 Marzo 2023
Cronaca

Assalto alla creperia con calci e pugni per rubare l'incasso: la presunta banda assolta, l'identificazione era carente

Tra competenza del Tribunale per i minori, remissioni di querela e derubricazione della rapina, il gup assolve una delle imputate

Chi non c’era, chi era minore e tutti quanti, con derubricazione della rapina e la remissione della querela per le lesioni, non ci sono responsabili. Gli imputati erano accusati di rapina in concorso in quanto “mediante violenza alla persona" del proprietario "consistita nel percuoterlo e nel procurargli” le lesioni multiple per una malattia di 7 giorni, “si impossessavano del fondo cassa” A tutti erano contestate le aggravanti di aver usato la violenza in più persone riunite, in numero superiore a cinque e di essersi avvalsi dell’aiuto di un minore. Una delle persone imputate, difesa dall’avvocato Saschia Soli, ha chiesto di essere giudicata con il rito abbreviato ed è stata assolta dal giudice per l’udienza preliminare di Perugia per non aver commesso il fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto alla creperia con calci e pugni per rubare l'incasso: la presunta banda assolta, l'identificazione era carente

PerugiaToday è in caricamento