menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spilla migliaia di euro a una giovane con la promessa di farla assumere in Comune: 47enne condannata

Un raggiro bello e buono quello messo in piedi da una donna di 47 anni, che avrebbe illuso una giovane di ottenere il posto al Comune, in cambio di soldi e spacciandosi anche per l'onorevole Giulietti tramite sms spediti alla ragazza

Dietro la promessa di una facile assunzione in Comune, avrebbe illuso una giovane, all’epoca dei fatti 30enne, chiedendole somme di denaro che nel tempo sarebbero arrivate a quasi diecimila euro. Il procedimento penale a carico dell’imputata, una 47enne di Umbertide, si è conclusa con un patteggiamento a un anno e due mesi (pena sospesa), dopo che la vicenda è tornata in aula dinanzi al giudice delle indagini preliminari Valerio D’Andria.

L'imputata secondo il capo d'accusa, dietro la promessa di un incarico come archivista al Comune , avrebbe "scomodato" anche l'ex sindaco e all'epoca dei fatti segretario comunale Giampiero Giulietti (oggi onorevole del Pd), dicendo alla ragazza che si sarebbe interessato al caso. Ma c'è di più perchè avrebbe anche finto di essere l'onorevole tramite degli sms spediti alla giovane, in cui annunciava il bando del concorso che da lì a poco sarebbe arrivato. L'onorevole, completamente estraneo ai fatti, si è anche costituito parte civile una volta appreso del processo. La denuncia della giovane  è arrivata quando si è vista pressata dalle continue richieste di denaro. I fatti contestati vanno dal 2011 al 2015, mentre  La giovane è difesa dai legali Dominici e Gatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento