Ragazzo risultato positivo dopo caduta da monopattino: nessun ospedale a rischio, smentite feste e nove contagiati

Dopo voci, rumor, e ipotesi abbiamo consultato le note ufficiali, i tamponi eseguiti e interpellato gli addetti alla comunicazione dell'Ospedale di Foligno. Ecco quello che risulta per le vie ufficiali

Sta facendo molto discutere l'infortunio di un giovane di 20 anni di Foligno, operato d'urgenza per la rottura della mandibola, risultato affetto dal virus seppur asintomatico all'ingresso del pronto soccorso. Un infortunio avvenuto durante un giro sullo skate per andare a comprare le sigarette. Il tutto durante questo periodo di blocco sociale ed economico per il coronavirus. Tra articoli, smentite, voci, presunti video di feste, rabbia popolare e i soliti bene informati, la storia sta diventando rovente. Per evitare sia un linciaggio che il panico - si parla di contagiati e di ben due ospedali a rischio - prendiamo in considerazione solo dei dati oggettivi - le note ufficiali - e le dichiarazioni delle figure preposte alla comunicazione in ambito sanitario e dei controlli. 

Partiamo dalla cosa più importante: ospedali contagiati (quelli di Terni e Foligno) dove il ragazzo è stato primo curato e poi successivamente operato e attualmente ricoverato? No. Le fonti ufficiali così si sono espresse (sia per Terni che per Foligno): "Il personale medico e sanitario dell’ospedale, fin dal suo ingresso al pronto soccorso, lo ha accolto con tutti i presidi di protezione individuale – dalla visiera alle tute protettive fino alla doppia mascherina – scongiurando così ogni possibile contagio anche alla luce delle operazioni di sanificazione che vengono effettuate più volte al giorno". Nessun rischio contagio, per medici e infermieri dell’ospedale, come assicura l’ufficio stampa dell’Usl Umbria 2. Nota ufficiale dell'Ospedale di Foligno: "Avvisato il servizio di chirurgia maxillo facciale del “Santa Maria” dell’esito positivo del tampone il paziente, completamente asintomatico per Covid, è quindi stato dimesso per poi essere trasferito in sicurezza a Terni". 

Secondo aspetto ci sono nove risultati positivi tra amici e parenti del giovane? No. Per lo meno non al momento. Ecco perchè: Gli operatori hanno così effettuato una approfondita indagine epidemiologica per ricostruire i contatti del 19enne: smentita anche una ipotetica festa di compleanno dove avrebbe contagiato altre persone.

Terzo aspetto: c'è stata una festa di compleanno? E qui arriva un'altra smentita ufficiale delle istituzioni. Non possono esserci nove contagiati anche perchè sono stati effettuati 4 tamponi (esiti non comunicati) su amici del ragazzo con il quale era venuto in contatto. Così la ricostruzione della taskforce che ricostruisce direttamente i rapporti avuti dai positivi. Altri tamponi saranno effettuati e riguardano, secondo riferito a perugiatoday.it da fonti sanitarie di Foligno, la famiglia del giovane infortunato. 

Resta da capire se c'è una indagine della Polizia come riferito, seppur con il condizionale, alcuni organi di informazione autorevole come il Tgr. Ma anche se fosse in corso l'indagine non è una conferma per la festa, ma in caso un atto dovuto per le opportune verifiche - in questo periodo di decreti e ordinanze anti-contagio - i cui esisti saranno comunicati una volta acquisiti tutti gli elementi. 

Come sono andare le cose, a livello sanitario, c'è un bollettino Azienda Usl Umbria 2 ospedale “San Giovanni Battista” di Foligno relativo al ragazzo di 19enne di Foligno con frattura mandibolare risultato positivo al Covid-19. Così recita: "in data 26 aprile, durante il turno notturno, è giunto con mezzi propri in Pronto Soccorso un ragazzo di 19 anni con trauma cranico secondario in seguito a caduta da monopattino. Dalla valutazione clinica è emersa una ferita sottomentoniera che è stata suturata dai sanitari del Pronto Soccorso, dolore a carico dell'articolazione temporo mandibolare sinistra, dolore ed edema del polso sinistro e tachicardia. Sottoposto agli accertamenti radiologici si è evidenziata la frattura della mandibola e la frattura stiloide ulnare di sinistra. Il ragazzo è stato pertanto sottoposto a tampone rapido di screening per Covid-19 finalizzato al chirurgico che ha dato esito positivo confermato dal prelievo sierologico".

Dopo questa diagnosi è stato immediatamente consultato il reparto di chirurgia maxillo facciale dell’Azienda Ospedaliera di Terni per stabilirne il trasferimento in sicurezza per l'operazione chirurgica e avvisando comunque i colleghi ternani della positività del giovane:  Dopo trattamento ortopedico è stato quindi consultato il reparto di chirurgia maxillo facciale dell’Azienda Ospedaliera di Terni che ha fornito indicazione per intervento differito. Avvisato il servizio di chirurgia maxillo facciale del “Santa Maria” dell’esito positivo del tampone il paziente, completamente asintomatico per Covid, è quindi stato dimesso per poi essere trasferito in sicurezza a Terni". Tutto dunque in sicurezza sia l'entrata che l'uscita, secondo i protocolli ben collaudati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta garantita la sicurezza del giovane la direzione sanitaria del “San Giovanni Battista”, il dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Usl Umbria 2 e i sanitari del distretto di Foligno "si sono immediatamente attivati per adottare tutte le misure previste dalle direttive aziendali e per tracciare i contatti stretti attraverso un’approfondita indagine epidemiologica". Che non si possa avere la certezza di nove contagiati - come indicano voci e non solo - sta nel numero dei tamponi fatti al momento: quattro tamponi a ragazzi venuti a contatto con il giovane. Si tratta di 4 amici con cui avrebbe avuto rapporti esterni nonostante il blocco previsto dalle norme. Altri tamponi ed isolamento preventivi saranno effettuati nelle prossime ore.  Avvisato il servizio di chirurgia maxillo facciale del “Santa Maria” dell’esito positivo del tampone il paziente, completamente asintomatico per Covid, è quindi stato dimesso per poi essere trasferito in sicurezza a Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento