Stupro di Fano, Riesame: i tre ragazzi tifernati in comunità

Il Tribunale del Riesame dei Minori di Ancona ha disposto la misura cautelare della comunità per i tre ragazzi tifernati che il 25 giugno del 2011 avrebbero abusato di una quindicenne

Per i tre ragazzi 17enni di Città di Castello che, durante la notte Bianca del 25 giugno del 2011 a Fano, avrebbero abusato a turno di una quindicenne del posto arrivano le misure di custodia cautelare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infatti, secondo quanto riporta l'Ansa, il Tribunale del riesame dei minori di Ancona ha accolto il quadro probatorio prospettato dal gip all’epoca del primo arresto, poi revocato con un provvedimento contro il quale il pm si era appellato. Per i giudici c'è pericolo di reiterazione del reato ed è per questo motivo i tre giovani sono stati messi in comunità.

I FATTI. I tre giovani tifernati, ancora minorenni, hanno sempre negato di aver violentato la ragazzina ed hanno sempre affermato di aver avuto rapporti sessuali consenzienti con lei. La vittima, invece, sostiene di essere stata costretta ad appartarsi con loro in spiaggia, al riparo di uno chalet, dove i tre tifernati l’avrebbero stuprata a turno per circa mezz'ora e poi minacciata perchè non raccontasse nulla di quanto accaduto.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento