menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sollecito a Perugia, il padre: "Voleva far rivivere alla fidanzata il suo dolore"

E' stato avvistato ieri, 18 aprile, proprio davanti alla villetta di via della Pergola dove avvenne il delitto di Meredith Kercher. Sollecito torna sul luogo del delitto insieme alla fidanzata

Prima è stato avvistato. Poi fotografato. Raffaele Sollecito è a Perugia. Ma difendere il figlio questa volta è il padre che ha dichiarato: "Se Raffaele ha voluto far vivere alla sua fidanzata la tragedia che ha passato non ci vedo niente di male".

Una affermazione arrivata dopo che lo studente pugliese è stato visto ieri, 18 aprile, con la nuova fidanzata mentre guardava la villetta in via della Pergola dove venne uccisa Meredith Kercher nel 2007.

"Lui è completamente estraneo a quel delitto" ha detto Francesco Sollecito. È ormai passato poco più di un mese dalla sentenza che lo ha nuovamente condannato, insieme ad Amanda Knox, per l’omicidio della studentessa inglese. Ad immortalare i due davanti la villetta una foto scattata da un passante che ha i visti i due e non ha esitato ad immortalarli, mentre indicavano verso il luogo del delitto.  

RAFFAELE SOLLECITO - "Ho solo fatto vedere alla mia ragazza i luoghi di Perugia dove ho vissuto e così siamo arrivati anche in via della Pergola, ma per me quel posto non ha significati particolari perchè non ci ho vissuto alcunchè di trascendentale": Raffaele Sollecito spiega all'agenzia ANSA la sua presenza ieri davanti al casolare dove venne uccisa Meredith Kercher. "Non ha per me significati particolari perchè la notte dell'omicidio non c'ero".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento