menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccordo Perugia-Bettolle, il calvario dei cantieri comincia: la mappa dei lavori da incubo

La mappa dei lavori e degli interventi: il 9 novembre via libera ai lavori tra Madonna Alta e Ferro di Cavallo

Senza sosta. E con il raccordo Perugia-Bettolle che diventerà un calvario (vero) per gli automobilisti. Dopo i lavori già completati negli ultimi due anni e l’avvio degli interventi - attualmente in corso - per l’ammodernamento delle gallerie “Magione” e “San Donato” in zona lago Trasimeno, l’Anas avvierà “importanti interventi di manutenzione straordinaria” che interesseranno il tratto tangenziale alla città di Perugia.

In particolare, i lavori riguarderanno ulteriori cinque interventi, per un valore complessivo di circa 11,7 milioni di euro. Nel dettaglio, è previsto l’adeguamento delle barriere laterali di sicurezza di due viadotti: il viadotto "Ellera" (in prossimità dello svincolo di Corciano) e il viadotto “Genna” (tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo) nonché l’ammodernamento degli impianti tecnologici di tre gallerie: la galleria “Prepo” (tra gli svincoli di Piscille e Prepo), la galleria “Volumni” (tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille) e la galleria “Passignano” (tra gli svincoli di Passignano Est e Tuoro).

Lunedì prossimo, 9 novembre 2015, si comincia: saranno avviati gli interventi di ammodernamento delle barriere laterali di sicurezza del viadotto “Genna”, tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo, a Perugia.
I lavori prevedono la rimozione delle vecchie barriere metalliche, il rifacimento di parte della soletta e dei cordoli del viadotto e l’installazione di barriere laterali di sicurezza di ultima generazione. Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni sarà necessaria la chiusura provvisoria di una carreggiata. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta a quella interessata dal cantiere per un tratto di circa 1,8 km (dal km 52,900 al Km 51,130).
La durata dell’intervento è di circa otto mesi complessivi. “La programmazione dei cantieri e la gestione del traffico – spiega una nota dell’Anas - sono state pianificate in stretto coordinamento con la Prefettura, il Comune di Perugia e la Polizia Stradale al fine di contenere per quanto possibile i disagi alla circolazione. Dopo l’avvio del primo cantiere e fatte le dovute valutazioni sugli impatti riscontrati in termini di circolazione durante i lavori, si procederà all’avvio degli interventi riguardanti la galleria “Volumni”, tra Ponte San Giovanni e Piscille e la galleria “Passignano”, tra gli svincoli di Passignano Est e Tuoro”.

La mappa dei lavori per punti. Sono cinque, infatti, gli interventi che l’Anas dovrà portare a compimento, per un valore complessivo di circa 11,7 milioni di euro.

FASE 1 (avvio il 9 novembre): Lavori di sostituzione delle barriere stradali bordo ponte del viadotto “Genna”, tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo. Durata contrattuale 240 giorni.
Lavori di manutenzione straordinaria per il miglioramento della sicurezza della galleria “Volumni”,   tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille. Durata contrattuale 180 giorni. Lavori di manutenzione straordinaria per il miglioramento della sicurezza della galleria   “Passignano”, tra gli svincoli di Passignano Est e Tuoro. Durata contrattuale 120 giorni.
 

FASE 2 (avvio con l’ultimazione della fase 1): seconda metà 2016, come da piano concordato con Prefettura e Enti Locali): Lavori di sostituzione delle barriere laterali di sicurezza sul viadotto "Ellera", in prossimità dello   svincolo di Corciano. Durata contrattuale 190 giorni.
Lavori di manutenzione straordinaria per il miglioramento della sicurezza della galleria “Prepo”, tra gli svincoli di Piscille e Prepo. Durata contrattuale 240 giorni.

Descrizione dei lavori
Viadotti: gli interventi prevedono la rimozione delle barriere metalliche vetuste e l’installazione di nuove   barriere bordo ponte di ultima generazione, che garantiscono prestazioni superiori e un livello di   contenimento più elevato, specialmente in caso di incidenti lungo il viadotto che coinvolgano mezzi  pesanti. Per garantire il maggiore livello di contenimento delle barriere devono essere preliminarmente   demoliti i cordoli laterali e parte della soletta del viadotto, realizzati i nuovi ancoraggi delle barriere e   infine ripristinata la soletta e costruiti nuovi cordoli.  I due viadotti “Ellera” e “Genna” sono stati individuati fra quelli prioritari in quanto al di sotto di entrambi si sviluppa una consistente rete di viabilità comunale.

Gallerie: per tutte le gallerie è prevista la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione con tecnologia LED, il rivestimento delle pareti con pannelli illuminotecnici che aumentano la luminosità e   facilitano la pulizia ordinaria, l’installazione di segnaletica luminosa utile in caso di emergenza (vie di   fuga) e di pannelli a messaggio variabile per fornire indicazioni in tempo reale agli automobilisti, oltre al   rifacimento dell’impianto elettrico, aumentando la visibilità e il comfort di guida in galleria. Sarà inoltre realizzato un impianto antincendio con rilevamento automatico, un impianto di videosorveglianza e   colonnine SOS con collegamento telefonico, oltre al ripristino del piano viabile e della segnaletica   orizzontale. I nuovi impianti ed i sistemi di sicurezza saranno monitorati in tempo reale, 24 ore su 24,   dalla Sala Operativa Compartimentale Anas di Ponte San Giovanni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento