Raccolta fondi per gli ospedali umbri, il grido d'aiuto di un infermiere: "La situazione potrebbe diventare critica"

Raccolta fondi in favore degli ospedali umbri chiamati a gestire una vera e propria emergenza sanitaria

Immagine d'archivio

Raccolta fondi in favore degli ospedali umbri chiamati a gestire una vera e propria emergenza sanitaria, quella che ormai tutti conosciamo. Personale medico e sanitario, da giorni, settimane, lavora senza sosta, in prima linea, per garantire assistenza e cure ai malati di coronavirus e non. Il grido d’aiuto per sostenere le strutture sanitarie della nostra Regione, arriva da un infermiere in forza all’ospedale di Spoleto, Damiano Picchi, che tramite la piattaforma “GoFundMe” ha creato una raccolta fondi da destinare alla ricerca, all'acquisto di altri ventilatori o altro materiale per supportare tutte le persone che cercano di combattere questo virus.  La campagna  lanciata è in supporto di nuove terapie intensive, nuovi posti in rianimazione e nuovi presidi e dispositivi medici necessari.

“È un sito di raccolta fondi affidabile, sicuro ma soprattutto trasparente. Sono in contatto con le Rappresentanze sia del Comune di residenza che quelle Regionali, per individuare strutture alle quali volgere questa campagna. Senza ulteriori direttive o priorità, gli ospedali di Gubbio-Gualdo Tadino e Spoleto sono i destinatari della raccolta. Questo è il mio grido di aiuto”. “Aiutiamo gli ospedali umbri, con poco si può. Nelle prossime ore la situazione potrebbe diventare ancora più critica". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento