menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine d'archivio

immagine d'archivio

Foligno, 21enne in gravi condizioni trasferita all'ospedale di Ancona: scatta la raccolta fondi

La giovane aveva iniziato ad accusare i sintomi il 24 gennaio ora è ricoverata all'ospedale Torrette di Ancona specializzato nelle malattie del fegato. Foligno solidale ha fatto partire una raccolta fondi per aiutare la famiglia

“Vogliamo essere vicini ad una famiglia che sta soffrendo molto e che ha bisogno della vicinanza e del sostegno di tutta la comunità”. Scatta la raccolta fondi per la giovane K., la ragazza di 21 anni ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Torrette di Ancona specializzato in malattie del fegato. La giovane folignate aveva iniziato ad accusare i primi sintomi il 24 gennaio, per una probabile intossicazione. Intanto ieri, come riporta la Nazione Umbria, la paziente è stata sottoposta al trapianto del fegato. 

Foligno Solidale ha avviato una raccolta fondi a sostegno della ragazza e della sua famiglia. “Il papà autotrasportatore e la mamma collaboratrice domestica hanno interrotto le loro attività per stare vicino alla figlia. Si trovano quindi ad affrontare le spese di alloggio ad Ancona che rischiano di diventare insostenibili. Un piccolo gesto di solidarietà da parte di ciascuno di noi può significare per loro la possibilità di continuare ad assistere la figlia senza che all’angoscia per l’esito dell’intervento si aggiunga la preoccupazione economica. Tutti insieme tramite donazioni minime possiamo sostenere le spese di questa famiglia”, è la nota dell’Associazione.

Sul sito produzionidalbasso.com, alla voce “Foligno per Kaltrina”, sono già stati raccolti oltre 2mila euro. “In alternativa si può sostenere la raccolta fondi con l’IBAN IT51G3608105138212680412689 con causale Kaltrina”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento