menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Simula un attacco di diabete per evitare controlli: gli agenti non ci cascano e saltano fuori droga, soldi e gioielli

In tasca, oltre alla droga, un tesoretto in contanti e gioielli d'oro. L'uomo è stato processato per direttissima questa mattina al tribunale di Perugia

E' stato processato per direttissima questa mattina al tribunale di Perugia, un 42enne di origine tunisina che ieri, giovedì 24 novembre, è stato beccato con venti grammi di hashish in Piazza del Bacio. a Fontivegge. L'uomo, difeso dall'avvocato Vincenzo Bochicchio, ha patteggiato un anno di reclusione pena sospesa ed è stato rimesso in libertà. 

Gli agenti, durante un controllo volto alla repressione dello spaccio in una delle zone più calde della periferia perugina, ha notato il tunisino sulle scalette di Piazza del Bacio che, alla vista dei poliziotti, ha cercato subito di dileguarsi.Impossibilitato a scappare, ha finto così un attacco diabetico per potersi dileguare. Un comportamento sospetto per gli agenti, visto che poco prima lo avevano notato bere una birra allegramente in compagnia della fidanzata.

Ed è così che, dopo essersi sincerati della buona condizione di salute, lo hanno perquisito ritrovando nascosto all'interno di un pacchetto di sigarette venti grammi di hashish, 930 euro in contatti, vari preziosi tra cui un orologio, una medaglietta e un orecchino in oro, e un pendente con un brillante. Il pusher, al momento del fermo, era sprovvisto anche dei documenti di identità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento