rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Pugni e calci contro la porta del vicino: "Vi ammazzo ... questo è solo l'inizio"

Un uomo sotto processo per minacce aggravate nei confronti di quattro persone

Il condominio è un luogo pericoloso ed è facile passare dal pianerottolo alle aule del tribunale.

È quanto accaduto ad un uomo di 34 anni accusato di minacce aggravate nei confronti di vicini di casa.

L’episodio incriminato sarebbe avvenuto a Perugia il 4 novembre del 2017 quando al culmine dell’esasperazione l’imputato avrebbe “minacciato quattro persone di un ingiusto danno proferendo all’indirizzo degli stessi, dopo aver ripetutamente colpito”, in questo aiutato da un altro uomo e una donna, “con violenti pugni la porta dell’abitazione” del vicino.

Mentre colpiva la porta, inoltre, l’uomo avrebbe pronunciato la frase che lo ha portato in tribunale: “Vi ammazzo, uscite fuori se avete il coraggio che vi ammazzo … non fa niente se vado in galera per trenta anni, ma vi ammazzo … ve la siete cercata e questo è solo l’inizio”.

In aula le vittime hanno ritirato la querela, ma il processo prosegue in quanto con le aggravanti il procedimento è d'ufficio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni e calci contro la porta del vicino: "Vi ammazzo ... questo è solo l'inizio"

PerugiaToday è in caricamento