menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Considerato un pericolo il Questore lo "reclude" in casa, ma può fare ricorso alla Cassazione

Non si potrà muovere dalla sua abitazione, perché considerato un pericolo per la pubblica sicurezza, dalle 21 alle 7 del mattino. L'uomo si può comunque ribellare facendo ricorso alla Cassazione

Una vita fin troppo sopra le righe. Frequentatore assiduo di Night Club, pub poco raccomandabili e discoteche, non c’era occasione che non si mettesse nei guai, tanto da avere una lunga lista di reati alle spalle e spingere il Questore di Perugia, Carmelo Gugliotta, a “recluderlo” nella propria abitazione dalle 21 alle 7 del mattino, firmando un provvedimento che avrà una valenza di due anni. L'uomo potrà comunque fare ricorso alla Cassazione per chiedere l'annullamento della misura restrittiva, ma nel frattempo dovrà rispettarne le prescrizioni, qualora non lo facesse verrà sbattuto in carcere.

Il malvivente un tossicodipendente di 48 anni, residente ad Assisi, nel corso della sua “carriere” ha, infatti collezionato, numerosissimi reati: minacce, porto di armi e oggetti atti ad offendere, truffa, uso di atto falso, ricettazione, furto aggravato, furto con destrezza, occultamento o distruzione di documenti contabili, danneggiamento, possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

Una vita dedita alla criminalità che inizia in un lontano 2003, quando la Procura della Repubblica di Perugia apre a suo nome numerosi fascicoli, condannandolo per i reati di minaccia in concorso, minaccia, appropriazione indebita in concorso, ricettazione, e falsità materiale commessa da privato in autorizzazioni amministrative in concorso e infine danneggiamento in concorso.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento