rotate-mobile
Cronaca

Provoca il caos: minacce ai passanti, pugni in faccia ad un uomo. Ricovero coatto in Ospedale

Nel giro di poche ore è stato portato due volte in caserma. Decine i passanti molestati e minacciati. Impossibile farlo tornare alla calma; da qui il ricorso alle cure di rito al nosocomio perugino

Ubriaco e drogato ha provocato il caos per un'intera giornata a Perugia. Talmente difficile da gestire che, dopo averne combinate di tutti i colori, si è stati costretti ad un Tso per placare il suo stato psico-fisico alterato. Protagonista di questa storia è un tunisino di 21 anni che si era fatto notare per le minacce e gli insulti che rivolgeva in serie a chiunque passasse per piazza Vittorio Veneto. I cittadini hanno subito chiamato la Questura che ha inviato due pattuglie: una volta fermato è stato portato in Questura per denunciarlo per ubriachezza molesta.

Ma dopo il rilascio, a distanza di  poche ore, il 21enne si è ritrovato di nuovo in Questura portato a forza da un cittadino che era stato colpito al volto con dei pugni perchè aveva negato all'esagitato di fare una telefonata. Dopo i cazzotti lo straniero si era dato alla fuga in direzione della Questura, ma è stato raggiunto dalla vittima che aveva allertato i poliziotti. Anche negli uffici il tunisino non si è fermato: minacce e violenze nei confronti del personale. Nonostante i tentativi di riportarlo alla calma, il 20enne ha proseguito con la propria condotta e, per questo motivo, è stato contenuto con gli strumenti in dotazione. E, dopo le dovute autorizzazioni, si è deciso il trasferimento in Ospedale per le cure del caso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provoca il caos: minacce ai passanti, pugni in faccia ad un uomo. Ricovero coatto in Ospedale

PerugiaToday è in caricamento