menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre milioni e 55mila euro per rimettere a nuovo le strade: tutti i tratti interessati

Nel dettaglio tutti i tratti stradali che saranno interessati dai lavori di rifacimento, ma c'è chi afferma, come la consigliera provinciale Erika Borghesi: "Non sono sufficienti"

Ammontano a tre milioni e 55mila euro, i lavori in via di realizzazione su numerose strade del territorio provinciale. La consigliera provinciale Erika Borghesi con delega alla viabilità, comunica che sono stati tutti aggiudicati i lavori di straordinaria manutenzione, finanziati dalla Regione Umbria, consistenti nel recupero e miglioramento dei piani viabili delle strade regionali e provinciali e che la loro esecuzione è in parte già iniziata.

“Risorse assolutamente importanti – afferma la consigliera Borghesi - ma non sufficienti per garantire un’adeguata manutenzione e gestione della rete viaria tanto più che si sono moltiplicate le segnalazioni sulla necessità di provvedere in vari tratti della rete stradale regionale e provinciale a manutenzioni straordinarie per il cattivo stato di superfici stradali, barriere, segnaletica, aree contigue alla strada, tutti elementi che hanno riflessi diretti sulla sicurezza della circolazione”. Alcuni dati per fotografare l'entità del settore viabilità ricadente nella Provincia di Perugia: 680 chilometri di strade regionali; 1980 chilometri di strade provinciali; migliaia di ettari di pertinenza stradali quali banchine, scarpate, fossi di scolo; centinaia di chilometri di barriere stradali e dispositivi di protezione installati lungo le strade; più di 5000 le opere d’arte presenti nella rete stradali quali ponti, muri di sostegno, barriere paramassi ecc.. “Dunque – evidenzia la consigliera Borghesi - un patrimonio infrastrutturale consistente la cui manutenzione ordinaria e straordinaria richiede risorse importanti su cui la Regione, con la Presidente Marini e l’assessore Chianella, sta ponendo particolare attenzione e priorità. La Provincia di Perugia conclude la consigliera Borghesi - è a disposizione come sempre per un confronto e una fattiva collaborazione con la Regione ritenendo la viabilità punto di forza di una provincia e di una regione. Ad essa sono infatti sono legati non soltanto la sicurezza, ma anche l'intero sistema economico-produttivo ed il turismo”.

Nel dettaglio gli interventi: Strade provinciali - 100/6-103/1-105/1-201/1140/1 per un importo di 50mila euro ricadenti nei comuni Città di Castello, Monte Santa Maria Tiberina, Montone e Umbertide; 208/1-240/1-209/1-204/1 per un importo di 100mila euro ricadenti nei comuni di Gubbio e Pietralunga; 300/1-306- 307/1-308/2-308/3-309/1-316/1 per un importo di 150mila euro ricadenti nei comuni di Castiglione del Lago, Città della Pieve, Panicale, Piegaro, Magione; 248/1-400/1-318/1-401/1 per un importo di 70mila euro ricadenti nei comuni di Assisi, Bettona, Perugia, Torgiano; 403/1-440/1 per un importo di 80mila euro ricadenti nei comuni di Bettona, Bevagna, Cannara, Nocera Umbra; 383/1-384/1 per un importo di 80mila euro ricadenti nei comuni di Collazzone, Todi; 460/1-460/2 per un importo di 50mila euro ricadenti nel comune di Spoleto; 476/1-474/2 per un importo di 70mila euro; 374 per un importo di 70mila euro nel comune di Fratta Todina.

Strade regionali - 3 Bis- 221-257, 416, per un importo di 170.000 euro ricadenti nei comuni di Città di Castello, Citerna e Umbertide; 3-298-219 per un importo di 350.000 euro ricadenti nei comuni di Costacciaro, Gubbio e Scheggia Pascelupo; 71-75 Bis-416-454-599-220, per un importo di 570.000 euro, ricadenti nei comuni di Castiglione del Lago, Città della Pieve, Corciano, Magione, Piegaro e Tuoro;. 317, -298-220-75 Bis-3 Bis Ra, per un importo di 300.000 euro ricadenti nei comuni di Corciano e Perugia; 3-316-319-444-361, per un importo di 310.000 euro, ricadenti nei comuni di Assisi, Foligno e Nocera Umbra; 79 Bis-316-317-397, per un importo di 255.000 euro, ricadenti nei comuni di Fratta Todina, Marciano, Massa Martana, Monte Castello Vibio e Todi; 3-418, per un importo di 180.000 euro, ricadenti nel comune di Spoleto; 209-319-320, per un importo di 200.000 euro, ricadenti nei comuni di Cascia, Preci e Sellano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento