rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Centro Storico / Largo Porta Pesa

Centro scommesse vicino alla scuola, scatta la protesta no slot: "Pronti a ostacolare il progetto"

Cartelli e scritte anti gioco d'azzardo, portati da adulti e bambini. Oltre a uno striscione, srotolato ed esposto davanti al negozio ex Tito e occhialeria, dove dovrebbe sorgere la sala destinata al gioco d'azzardo

Piazzetta del Cedro, in adiacenza alla scuola primaria Ciabatti alla Pesa. Sotto il secolare cedro del Libano si tiene una partecipata manifestazione anti-slot. Sono presenti i rappresentanti di parecchie associazioni del territorio. Tra esse: Vivi il Borgo, Porta Pesa e Borgo S. Antonio, Libera, Società di Mutuo Soccorso, Antica Società del Gotto, Associazioni dei genitori. Oltre a diversi politici eletti nell’assise della Sala del Malconsiglio.

Cartelli e scritte anti gioco d’azzardo, portati da adulti e bambini. Oltre a uno striscione, srotolato ed esposto davanti al negozio ex Tito e occhialeria, ove dovrebbe sorgere la sala destinata al gioco d’azzardo, vicino al supermercato di Cheng Manifestazione autorizzata, zona presidiata da carabinieri e polizia di Stato.

Intervengono diversi manifestanti che stigmatizzano i comportamenti complici e omissivi di enti e istituzioni. La tesi è nota: per gli effetti di una normativa regionale, è vietato l’insediamento di strutture del genere a meno di 500 metri da scuole, chiese, luoghi di aggregazione sociale.

Centro scommesse vicino alla scuola, è bufera: "Non vogliamo che torni ad essere il palazzo della vergogna

A contatto di gomito sorgono poli scolastici come la primaria Ciabatti, il Centro Montessori, la scuola media Ugo Foscolo, la chiesa di Santa Maria Nuova, la Società del Gotto (il cui statuto, ricorda il socio Mario Raggiotti, vieta esplicitamente agli adepti la pratica del gioco d’azzardo).

Centro scommesse di due piani accanto alla scuola elementare: "Il Comune deve intervenire"

Perché ostinarsi a perseguire un obiettivo palesemente ubicato, come un centro scommesse, in una zona i cui requisiti non ne ammettono l’esistenza? “Siamo pronti ad ostacolare questo progetto – dicono – con qualsiasi mezzo a nostra disposizione. Se sarà realizzato, ne impediremo in ogni modo il funzionamento: a costo di stenderci per terra sulla strada. Metteremo in atto modalità di dissenso nonviolento e di disobbedienza civile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro scommesse vicino alla scuola, scatta la protesta no slot: "Pronti a ostacolare il progetto"

PerugiaToday è in caricamento