menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La tratta delle schiave, blitz all'alba: giro di prostituzione tra Perugia e Ancona

Sono al lavoro dalle prime ore di questa mattina, 18 marzo, gli agenti della Squadra Mobile, che stanno effettuando una serie di perquisizioni domiciliari

Blitz all’alba. Gli agenti della Squadra Mobile del capoluogo marchigiano sono impegnati da questa mattina, 18 marzo, in una vasta operazione per il contrasto alla prostituzione. Ad essere toccata dalla mega inchiesta anche Perugia, dove in queste ore sono in corso perquisizioni domiciliari. Al momento sono state emesse cinque ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettanti cittadini romeni. I reati contestati sono quelli di sfruttamento della prostituzione. 

Sono in tutto quattro le persone finite in manette grazie all’operazione “Kajak” con la quale è stato possibile smantellare un giro di prostituzione tra le Marche e l’Umbria. Le giovani, tutte ventenni e di origini romene, venivano costrette a vendere il proprio corpo sotto violenza psicologica, come reso noto dal capo della Mobile di Ancona, Giorgio Di Munno.

Messo in piedi un florido giro d’affari. Gli arrestati mettevano in tasca circa il 95% dei guadagni che derivavano dall’attività. Decine di mila euro, quindi, dato che ogni prostituta era in grado di riportare a casa fino a 1.500 euro ogni settimana. In base alle indagini svolte le prestazioni sessuali avvenivano in strada, lungo la Statale 16, tra Falconara e Marina di Montemarciano, ma per una clientela più esigente erano disponibili tre appartamenti.

A capo del giro Andra Silva Jitareane, 23 anni, che per sfuggire all’indagine aveva deciso di trasferirsi a Tavernelle. Per lei le manette sono scattate questa mattina, 18 marzo, dopo il blitz della Squadra Mobile di Perugia. Ad essere arrestati  due fratelli; Ion e Costantin Taraivan, 32 e 33 anni, e un italiano che ha solo l'obbligo di dimora, in quanto la sua condotta (in pratica faceva da tassista) è stata considerata meno grave. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento