rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Castiglione del Lago

Cinema, "Freedom for birth": prima mondiale a Castiglione

Il 20 settembre, a Castiglione ci sarà la proiezione della prima mondiale del film "Freedom for birth-Libertà per il parto", che racconta la storia di un'ostetrica ungherese arrestata perché assisteva i parti in casa

Verrà proiettato domani 20 settembre, anche in Umbria, in prima mondiale, il film  "Freedom for birth - Libertà per il parto", che racconta la storia di un'ostetrica ungherese, Agnes Gereb, arrestata perché assisteva i parti in casa.

La proiezione, organizzata dalla Consigliera di parità della Regione Umbria, Marina Toschi, in collaborazione con il Comune di Castiglione del Lago e le associazioni di volontariato, la proiezione si terrà alle 21 al Cinema "Caporali" di Castiglione del Lago.

Un documentario, spiegano gli organizzatori, che ridefinisce la nascita come l'argomento più pressante fra i diritti umani e che sarà proiettato in contemporanea in oltre mille posti nel mondo: "Un'occasione importante per un dibattito su questi temi e per chiedere un cambiamento radicale dei sistemi di assistenza alla maternità in tutto il mondo e nel nostro territorio"; sottolinea la consigliera regionale di Parità, Marina Toschi, medico ginecologo, che da anni ha attivato un ampio dibattito in Umbria per la difesa del diritto della donna a scegliere le modalità di nascita dei propri figli.

Alla proiezione del film (con sottotitoli in italiano), seguirà un dibattito sul parto in Umbria e la presentazione del progetto di alcune giovani ostetriche per l'apertura di una casa maternità nell'area del Trasimeno.



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema, "Freedom for birth": prima mondiale a Castiglione

PerugiaToday è in caricamento