Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Merci spostate a 2000 km/h, il progetto parte da Perugia: "Trasporta una tonnellata al secondo"

Parte da Perugia il progetto Pipenet- Mobilità e trasporto elettrico: un sistema per trasportare merci all’incredibile velocità di 2000 chilometri orari. “Una pizza da Napoli a Perugia – ci dice lo scienziato Franco Cotana – arriva ancora calda!”

Parte da Perugia il progetto Pipenet- Mobilità e trasporto elettrico: un sistema per trasportare merci all’incredibile velocità di 2000 chilometri orari. “Una pizza da Napoli a Perugia – ci dice lo scienziato Franco Cotana – arriva ancora calda!”.

I progetto è targato CIRIAF (Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente Mauro Felli) e ne esiste un prototipo di 80 metri al Polo Scientifico di Terni. Dunque: qualcosa più di un’idea, ma un progetto sperimentato.

Chiediamo al professor Cotana, che ne è coordinatore: Quali ne sono i vantaggi?

Li elenca: “Alta capacità di trasporto, decongestione del traffico stradale, minori emissioni in atmosfera e sonore, maggiore efficienza energetica, maggiore velocità di consegna, integrazione fisica e logistica con le infrastrutture esistenti (strade e ferrovie), modularità, flessibilità, estendibilità, riduzione del numero di incidenti su strada, configurazione sui bisogni dell’utente fiale e non solo su quelli del trasportatore”.

Ognuna di queste voci richiederebbe un approfondimento. Per ora, ci basta farne partecipi i lettori di Perugia Today. Ma che si aspetta a realizzarlo?

“Le somme per la ricerca sono irrisorie. Negli Usa – dove ci stanno soffiando l’idea – hanno finanziamenti centinaia di volte superiori ai nostri. Comunque il prototipo c’è e funziona”.

Ci spiega in modo semplificato il funzionamento?

“Nel tubo – ad aria evacuata – si fa il vuoto e tra il contenitore e il tubo non c’è attrito, evitando così il conseguente sviluppo di calore e dispersione di energia. La forza motrice è magnetica”.

Ma quante merci si possono trasportare?

“Una tonnellata al secondo”.

I costi d’esercizio?

“Un niente: 0,1 euro per tonnellata al chilometro”.

Quanto costerebbe realizzarlo?

“2 milioni di euro a chilometro”.

A Perugia, lo si potrebbe integrare col Minimetro?

“Certamente: l’ultimo miglio con droni per deposito, prelievo e ricarica”.

Avete comunicato questi vostri progetti alla Comunità scientifica?

“Certamente. Eravamo, il 14 aprile, come testimonianza sul tema “Mobilità e Trasporto Elettrico”:
dentro la Nuvola di Fuxas per FORMULA-E dalle 9.30 alle 20.00 Roma Eur. Abbiamo portato il prototipo di ‘Pipenet a 2000km/h sviluppo sostenibile nei trasporti, capacità 1 ton/s’. Ed è stato un pieno di consensi”.

Per chi voglia saperne di più.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merci spostate a 2000 km/h, il progetto parte da Perugia: "Trasporta una tonnellata al secondo"

PerugiaToday è in caricamento