Cronaca

Poliziotti a fianco dei cittadini con il progetto "Enea": ecco il numero dedicato ai cittadini più "vulnerabili"

Il progetto “Enea – La Polizia per il cittadino” è rivolto in particolar modo alle fasce vulnerabili, come ad esempio quella degli anziani, dei non udenti, dei disabili, degli ipovedenti

Un numero e una mail dedicata per permettere alle fasce più vulnerabili della popolazione di poter entrare in contatto con un operatore della polizia. Il numero “+39.3371139736” è attivo a partire da oggi (funzionerà dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 08:00/20:00 ed il sabato dalle 08:00 alle 14:00) e non è per le emergenze. L’attivazione del numero rientra nell’ambìto del progetto “Enea – La Polizia per il cittadino”, rivolto in particolar modo alle fasce vulnerabili, come ad esempio quella degli anziani, dei non udenti, dei disabili, degli ipovedenti.

La Questura di Perugia articolerà azioni concrete con l’istituzione del numero dedicato e dell’account e-mail anche per dare la possibilità di poter effettuare denunce-querele direttamente a domicilio nei casi di difficoltà a muoversi e di particolari emergenze e criticità. Ma anche di poter realizzare e ricevere, in caso di situazioni emergenziali, come ad esempio particolari cure da effettuare all’estero, il documento passaporto, direttamente a domicilio. Rivolto agli anziani, in particolare, comunicazioni dirette e dépliant su come evitare truffe e raggiri riuscendo a riconoscere i comportamenti e gesti-segnale propri dei criminali del settore. La mail è: relazioniesterne.questura.pg@poliziadistato.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotti a fianco dei cittadini con il progetto "Enea": ecco il numero dedicato ai cittadini più "vulnerabili"

PerugiaToday è in caricamento