menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donazione organi, anche Corciano in prima linea e i cittadini rispondono all'appello

Anche il Comune di Corciano ha aderito al progetto "Una scelta in Comune", finalizzato ad offrire l'opportunità ai maggiorenni, contestualmente al rilascio o al rinnovo del documento di identità, di esprimersi sulla donazione di organi, tessuti e cellule

"La donazione organi come tratto identitario". Questo il claim con il quale, il Comune di Corciano ha aderito al progetto “Una scelta in Comune”, finalizzato ad offrire l'opportunità ai maggiorenni, contestualmente al rilascio o al rinnovo del documento di identità, di esprimersi sulla donazione di organi, tessuti e cellule. Una iniziativa promossa dal Centro Nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie finanziato dal Ministero della Salute, avviata sperimentalmente e che ha visto l'Umbria capofila.

Nell'arco di 4 anni il progetto, oltre a raggiungere buoni risultati, è stato  adottato anche da altre Regioni. Dalla recente presentazione del bilancio nella nostra Regione è emerso che complessivamente sono stati coinvolti 65 Comuni e raccolte 22.661 mila dichiarazioni di volontà dagli uffici anagrafe (più del quadruplo delle dichiarazioni di volontà raccolte nelle Asl in circa 17 anni); dei 27 Comuni che ancora mancano all'appello, molti sono piccoli ed anche in emergenza sismica.

Per quanto riguarda Corciano, dall'ufficio anagrafe questi i dati registrati dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016. Su 2597 documenti di identità rilasciati, 721 sono stati relativi a soggetti minorenni, quindi non contemplati nel percorso. Dei restanti 1876, pari ad altrettanti corcianesi raggiunti ed informati su tale campagna di sensibilizzazione, ad avere risposto 'sì', esprimendo quindi volontà alla donazione degli organi sono stati 420.

All'opposto, a non dichiarasi favorevoli, sono stati 30 e c'è stato anche - e sono la maggioranza - chi non ha dichiarato nulla in proposito, ovvero 1426 persone. In termini percentuali, pertanto, le adesioni sul totale sono state pari al 16,2%. Nel riconfermare l'impegno a proseguire nel 'seminare' informazioni su 'Una scelta in Comune', dagli uffici c'è anche chi ha sottolineato che per far attecchire 'la cultura delle donazioni', facendola divenire un tratto identitario della propria umanità, occorre non abbassare la guardia e moltiplicare gli sforzi.

“E' importante - è stato ribadito - che l'opera di sensibilizzazione di chi incontra l'utente sia il più precisa e puntuale possibile, affinché la conoscenza si trasformi in opportunità di una scelta consapevole”.                               

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento