Bigiotteria e giocattoli potenzialmente pericolosi, sequestri per 50mila euro alla Fiera d'Oriente

Controlli della Finanza in occasione dell'evento promosso a Umbria Fiere. Ai responsabili possibili sanzioni per oltre 70mila euro

A caccia di prodotti potenzialmente pericolosi per la salute. L'attività di controllo della Guardia di finanza, che si annuncia via via più intensa in concomitanza anche con Halloween, si sta concentrando sulla regolarità della merce in vendita sia nei negozi fissi che in occasione di particolari eventi. Come la Fiera d'Oriente che si è svolta a Umbria Fiere. I militari della Tenenza di Assisi hanno effettuato dei controlli tra i banchi presenti all'esposizione. 

Gli accertamenti su 5mila oggetti di bigiotteria proveniente dalla Cina e messi in vendita da commercianti di origine indiana hanno evidenziato l'assenza di informazioni previste dalla normativa ed era stata immessa in commercio senza i preventivi controlli di sicurezza. I finanzieri hanno rilevato, inoltre, la mancanza delle indicazioni in lingua italiana relative alla composizione del prodotto e alla denominazione dell’importatore, obbligatorie per legge. I prodotti sono stati sequestrati, mentre i due commercianti potrebbero ricevere una multa fino a 25mila euro. 

A un commerciante italiano, invece, sono stati sequestrati giocattoli senza l'obbligatorio marchio CE e quindi potenzialmente pericolosi per i bambini che li utilizzano e per l'ambiente. La sanzione in questo caso potrebbe superare i 45mila euro. 

Complessivamente, la Guardia di finanza ha sequestrato merce per 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento