menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato cimitero degli orrori, decine di carcasse in stato di decomposizione: in due a processo

A finire sotto accusa un uomo di 93 anni e il suo aiutante, difesi dall'avvocato Antonio Cozza. I due imputati si sono sempre proclamati innocenti, adesso spetterà al Giudice decidere se è così

Uno scenario che non si sarebbero mai immaginati di trovarsi di fronte gli ispettori sanitari dell’Asl che si sono dovuti recare, a seguito di alcune denunce, vicino al santuario della Madonna del Latte di Casalina, scoprendo una fosse comune piena di carcasse di animali in stato di decomposizione. Le indagini sono scattate immediatamente e solo grazie al rinvenimento di due cani con il microchip si è riusciti a risalire a un uomo di 93 anni, considerato dall’accusa, il responsabile del cimitero degli orrori.

L’uomo, insieme al suo aiutante, è così finito davanti al Giudice e dovrà adesso rispondere all’accusa di maltrattamento di animali. Sul capo d’imputazione si legge, infatti, che il 93enne, insieme all’altro imputato si “è reso responsabile di aver abbandonato in maniera incontrollata in una fossa le carcasse di animali morti, nell’ordine di varie decine” e inoltre di aver abbandonato“gli animali nella loro disponibilità (una trentina di cani, una decina di pecore, quindici cavalli) in spazi chiusi ristretti ed inadeguati, non rifornendoli di cibo ed acque in quantità e qualità non idonee ad un corretto allevamento e mantenendoli in condizioni igienico sanitarie inadeguate".

Dalle ulteriori indagini è emerso che il 93enne era proprietario di ben 280 cani e le stalle in cui erano custoditi gli animali versavano in pessime condizioni. I due imputati respingono comunque ogni accusa, giustificandosi con  il fatto che i controlli erano avvenuti dopo una notte di violento temporale e con le stalle e i ricoveri degli animali inagibili a causa del terremoto. La difesa ha quindi chiesto al giudice di sentire il veterinario che effettuava abitualmente i controlli nella zona e poter così fare luce sul cimitero degli orrori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento