menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aspettava nascosto nel buio per aggredire le sue vittime e palpeggiarle: condannato

Il giovane ha patteggiato 1 anno e 4 mesi. Al 21enne è stata comunque riconosciuta l'attenuante della minore gravità

Il "molestatore" che ha aggredito le sue vittime in un parcheggio di San Giustino e indagato per violenza sessuale,  ha patteggiato 1 anno e 4 mesi pena sospesa. E' quanto deciso dal gip ieri mattina, che ha accolto la richiesta di patteggiamento concordata dalla difesa (avvocato Giorgio Margheri) e il pm Casucci. I fatti risalgono alla fine di gennaio: teatro delle aggressioni ai danni di donne indifese, il parcheggio di una palestra, dove il  molestatore avrebbe costretto le sue vittime a subire atti sessuali consistiti nel palpeggiamento di parti intime.

Aggredisce e palpeggia le sue vittime, chiesto patteggiamento: il 21enne torna libero

In un altro episodio avrebbe anche molestato per strada una giovanissima di appena 16 anni, afferrandola per un braccio e proponendole esplicite richieste sessuali, interrotte solo dalla prontezza della giovane che dopo avergli sferrato un calcio, sarebbe riuscita a liberarsi dalla morsa del suo aggressore. Al giovane 21enne indagato per violenza sessuale, è stata comunque riconosciuta l'attenuante della minore gravità.

Le indagini della polizia del Commissariato di Città di Castello, diretto dal Vice Questore Aggiunto Lucia Ziliotto, presero piede dopo le denunce sporte da due vittime, che raccontarono di aver subito le molestie da uno sconosciuto. Dopo specifici servizi di appostamento e complesse attività di osservazione, gli agenti a febbraio riuscirono a risalire al molestatore seriale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento