Super-processo alla cosca di 'Ndrangheta: il Comune ci sarà per difendere l'immagine di Perugia

Oltre alla Regione dell'Umbria anche il Comune di Perugia si è convinto a presentarsi come parte civile contro la presunta cosca di 'Ndrangheta, scoperta e finita sotto processo, che operava in tutta la provincia di Perugia ma con base operativa a Ponte San Giovanni. L'annuncio è stato dato dallo stesso sindaco Andrea Romizi che ha risposto all'interrogazione del Pd che sollecitava una presa di posizione sul modello della Giunta regionale:  "Ho interpellato gli uffici dando mandato all’Avvocatura comunale di valutare la possibilità di costituzione del Comune in qualità di parte civile nei procedimenti penali connessi all’oggetto a tutela dell’immagine della città". Nell'autunno prossimo ci sarà una nuova udienza dove si potrà fare richiesta come parti civili dopo che la Regione ha ottenuto il via libera lo scorso 11 luglio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Maestro di danza muore mentre fa lezione a Santa Maria degli Angeli

Torna su
PerugiaToday è in caricamento