Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Unioni civili, Wague contro Bori: "Perugia è pronta, altro che ritardi: in 15 giorni saranno celebrate"

L'assessore respinte le accuse del Pd che aveva parlato di ritardi a Perugia per celebrare le unioni civili. Wague spiega la procedura per le coppie di fatto perugine

Rispedite al mittente le critiche sulla mancanza di ufficiali comunali per celebrare le Unioni Civili. Se Bori si era detto pronto, dall'opposizione, a svolgere questo ruolo per dare il via libera alle unioni civili, è arrivata puntuale la risposta dell'assesore Wague storico rivale politico dell'esponente Pd.  

“Dispiace che non avendo argomenti e rifiutando di assumere le corrette informazioni presso gli uffici, animati solo dalla volontà di strumentalizzare ormai qualsiasi con alcuni consiglieri del PD scrivano comunicati privi di sostanza. Speriamo di poter avere, da parte loro, un’opposizione più concreta e fattiva anziché strumentale.” Secondo l'assessore il Comune, infatti, è pronto, per celebrare le unioni civili, secondo quanto approvato dal governo nazionale nei mesi scorsi e sono stati individuati anche i soggetti preposti che dovranno trascrivere le unioni civili. Lo scorso 10 giugno è stato vidimato il Registro delle Unioni civili.

Le coppie interessate dovranno prendere un appuntamento con l’ufficiale di Stato civile del Comune (telefonando al n. 0755773831), recarsi presso gli uffici per effettuare la richiesta, quindi si potrà celebrare l’unione civile nella data prescelta (che non può essere, per legge, prima di 15 giorni dalla richiesta) e in una delle sale comunali, come avviene per i matrimoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unioni civili, Wague contro Bori: "Perugia è pronta, altro che ritardi: in 15 giorni saranno celebrate"

PerugiaToday è in caricamento