Prete beccato ubriaco al volante con più alcol che sangue: denunciato

Fermato e controllato dalla stradale nel cuore della notte aveva un tasso alcolemico di 1.72: addio patente e auto

Bevi, prega, guida. Ovvero: prete sorpreso ubriaco al volante e denunciato dalla polizia stradale di Orvieto. Il quarantenne aveva fermato la propria auto a cavallo tra la corsia d’emergenza e la corsia di marcia dello svincolo autostradale. Alla pattuglia che gli si è avvicinata avrebbe riferito, ridendo, che stava cercando qualcosa all’interno dell'abitacolo. Il tasso alcolemico? 1,72 grammi di alcol per litro di sangue. Inevitabile per lui la denuncia per guida in stato d’ebbrezza, con ritiro della patente e sequestro del veicolo al fine della confisca.

E ancora: cinque patenti ritirate per guida in stato d’ebbrezza, tre delle quali per tasso alcolemico superiore a 1,5. Questo il bilancio della polizia stradale di Orvieto negli ultimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento