menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Settevalli, presunto orco 80enne evade ancora dai domiciliari e finisce in carcere

L'uomo, un anziano 80enne residente in periferia, è accusato di aver tentato di adescare minori per fare sesso e per lui erano stati disposti i domiciliari

Per un ottantenne residente in periferia e su cui pende la grave accusa di aver tentato di fare sesso con un minore, si sono aperte le porte del carcere. L’uomo, agli arresti domiciliari così come deciso dal Tribunale di Perugia, è stato pizzicato (per la seconda volta nel giro di un mese) uscire fuori dall’orario a lui consentito ed è stato arrestato nella giornata di ieri dai carabinieri. 

Via Settevalli, pedofilo evade dai domiciliari ma carabiniere lo riconosce e lo porta in Caserma

Nonostante l’avanzata età dell’uomo, per lui si sono aperte le porte del carcere di Capanne per evasione dai domiciliari, ed avendo già reiterato il fatto c’è stato l’aggravamento della misura. Intanto l’avvocato difensore Luca Maori che ha chiesto il rito abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica  avanzerà la richiesta di predisporre un eventuale trasferimento dal carcere ad una struttura più "idonea" per l'80enne.  Intanto l'anziano dovrà rispondere di aver tentato di addescare minori in cambio di sesso. L'udienza preliminare è stata fissata il 30 maggio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento