menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il miglior presepe a Perugia? E' dei bimbi della Montessori; Gesù nasce a Norcia, i doni sono pietre per ricostruire

Un messaggio di umiltà e speranza dei bambini della IV D della scuola Montessori che hanno voluto, con questa opera, così dare un abbraccio simbolico ai ragazzi di Norcia. Commosso il sindaco della Vecchia Nursia, Nicola Alemanno

Il miglior presepe di Perugia 2016-2017 lo hanno realizzato i bambini e le bambine dalla Classe IV D della Scuola Primaria Maria Montessori, guidata dalla Maestra Ilaria Moretti.  una composizione che ha sbancato con 614 voti il concorso “Il Presepe che vuoi tu”, iniziativa promossa dall’Associazione Borgo Sant’Antonio Porta Pesa con il patrocinio del Comune di Perugia. Ma non si tratta di un presepe tradizionale o di quelli ricchi e meccanizzati. Si tratta di una opera fatta con il cuore perchè lo scenario è quello di Norcia, con i suoi monumenti crollati, il suo dolore ma anche la grande speranza di una ricostruzione a tempo di record e di un rilancio dell'economia.  

I bambini della 4 D, dunque,, che hanno voluto “portare la Natività a Norcia”, promuovendo un messaggio di speranza per una ricostruzione spirituale oltre che materiale. Nella rielaborazione creativa che ha visto i bambini impegnati per circa un mese, possiamo osservare sotto la Basilica di San Benedetto, patrono d’Europa, distrutta dal terremoto, i piccoli stessi accorrere di fronte alla Natività: portano, come simbolo della ricostruzione, alcune pietre a Gesù Bambino, deposto nella greppia. Si può inoltre osservare, su un angolo del presepe, la figura tradizionale del “norcino”, con tutti i prodotti tipici del luogo, simbolo della ripresa dell’attività economica. “Abbiamo voluto trasmettere il significato profondo del presepe: fiducia e speranza nella salvezza e nella ricostruzione”.

Il Sindaco Alemanno, dopo aver ringraziato gli organizzatori per l’iniziativa intrapresa e per l’invito che gli è stato rivolto, al momento della lettura della lettera ricevuta dai bambini, racconta loro con voce commossa, come sono stati capaci di interpretare fino in fondo lo stato d’animo dei loro compagni di Norcia colpiti da questa terribile tragedia: “con il presepio avete interpretato appieno quello che stiamo vivendo, ho capito che il vostro lavoro è stato fatto con il cuore, mi da forza e speranza e quando penserò di non farcela, penserò a voi”. Sullo sfondo di questo messaggio di umiltà e speranza i bambini della IV D della scuola Montessori, in rappresentanza di tutti i bambini del Comune di Perugia, si stringono in un abbraccio fraterno ai loro compagni di Norcia, sognando un futuro spensierato in cui giocare insieme

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento