Pincetto, un giovane padre scrive: "Siringhe lanciate nei nostri giardini e bazar dei pusher"

Abita nei pressi di Campo Battaglia, ha due figli ed ha paura per la sua famiglia. Per questo ci ha segnalato (L.C. le sue iniziali) quello che vede e subisce ogni giorno per via del bazar della droga che si snoda sotto il Minimetrò palcoscenico di turisti e pendolari....

Ci ha scritto un padre di famiglia  L.C. - per una questione di sua sicurezza mettiamo la sigla anche se ha firmato la mail con tanto di indirizzo e coraggio civico - per segnalarci l'invasione di spacciatori anche nel parco del Pincetto, sede dell'ultima stazione del minimetrò che porta turisti, pendolari e turisti nel salotto del centro storico. Abbiamo fatto le verifiche trovando siringhe, stranieri in fuga e un via vai di auto dalle 19 in poi a pochi metri dalle case. Nei prossimi giorni ci sarà un nostro servizio. Ma abbiamo voluto far raccontare questa situazione di degrado direttamente al nostro lettore. Una testimonianza senza fronsoli o artifici giornalistici.

"Buongiorno, abito nella zona di Campo Battaglia e ho due bambini piccoli. Volevo segnalare la presenza costante ogni pomeriggio di spacciatori all'interno del parco del Pincetto all'altezza del curvone della strada che porta al mercato coperto. Addirittura questi soggetti si muniscono di brandina per poter passare in modo più comodo le numerose ore di apertura del "chiosco della droga". Nel sottostante curvone è un via vai continuo fino a notte fonda di auto dei clienti. Uno di questi proprio ieri si è bucato dentro la macchina e ha buttato la sua siringa in un giardino privatodove giocano bambini. NON SE NE PUO' PIU'"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Ponte Rio, scontro tra auto: grave un 30enne

Torna su
PerugiaToday è in caricamento