menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale, la scuola dei bimbi malati vince premio nazionale: "Così si allontana il dolore"

In questo periodo 15 sono i piccoli pazienti da 3 a  14 anni che frequentano la scuola di Oncoematologia del Santa Maria della Misericordia di Perugia

La scuola interna per i piccoli pazienti del Santa Maria della Misericordia di Perugia, attiva nelle strutture complesse di Oncoematologia Pediatrica e Pediatria, sì è aggiudicata il primo premio del concorso nazionale indetto dalla Fondazione Gigi Ghirotti sul tema: “Ospedale con più sollievo”.
La comunicazione, trasmessa  in questi giorni  al direttore della struttura ospedaliera, il dottor Maurizio Caniglia e ai dirigenti scolastici, ha fatto felici i piccoli pazienti ed una rappresentanza sarà presente il 29 Maggio a Roma, presso il salone d’onore del Policlinico  Gemelli alla consegna del  premio, una targa d’argento e  materiale didattico. Ad accompagnare gli alunni le maestre Melania Scarabattini, Rafaella Massucci e Katia D’Andrea e il  coordinatore infermieristico Lorenzo Duranti.

“Si tratta di un riconoscimento che ci inorgoglisce  – fa sapere attraverso l’ufficio stampa dell’Azienda  Ospedaliera  di Perugia Melania Scarabattini, al suo 21esimo anno scolastico in ospedale-. Con gli studenti  abbiamo realizzato  dei disegni  con l’obbiettivo di trasformare i dispositivi sanitari  necessari per le terapie, in immagini  di fantasia. Per fare qualche esempio:  l’abbassa lingua e la siringa per i prelievi ematologici  sono diventati nei disegni una vela in mezzo al mare  o una mongolfiera, che si alza al cielo  in mezzo ad aghi trasformati in uccelli. Questa attività aiuta- sottolinea l’insegnante- aiuta i piccoli pazienti a superare i momenti difficili delle terapie ,ad allontanare l’immagine del dolore e della sofferenza “.

In questo periodo 15 sono i piccoli pazienti da 3 a  14 anni che frequentano la scuola in Ospedale. A Roma a  ritirare  il premio andranno cinque  pazienti-studenti  le cui condizioni sanitarie sono considerate soddisfacenti dai medici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento