menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il PostModernissimo esempio per tutta l'Italia: cinema premiato come impresa innovativa

Un piccolo, grandissimo miracolo. Un successo. Una scommessa che è un esempio per tutta l'Italia. Si chiama PostModernissimo, è in via del Carmine, è un pezzo di storia recuperato e rilanciato. E brilla tantissimo

Un piccolo, grandissimo miracolo. Un successo. Una scommessa che è un esempio per tutta l'Italia. Si chiama PostModernissimo, è in via del Carmine, è un pezzo di storia recuperato e rilanciato. E brilla tantissimo. 

Si è svolta ieri sera nell'ambito della Conferenza Nazionale dell'Impresa Culturale al Ridotto del Teatro Comunale dell'Aquila la cerimonia di premiazione del Premio Cultura di Gestione. Un'edizione speciale per le imprese culturali realizzato allo scopo di riconoscere modelli innovativi di intrapresa che hanno saputo generare un impulso in termini di incremento e miglioramento dell'offerta di beni e attività culturali, della loro produzione e della loro fruizione pubblica, intesa come disponibilità universale e non discriminata.

Il PostModernissimo di Perugia è apparso un esempio di innovatività e concretezza, realtà che è stata costruita insieme ai cittadini e da loro trae linfa. E' la condivisione di una "cultura della gestione" e del "fare impresa" con finalità di pubblica fruizione che si basa l'approccio alla valorizzazione e gestione delle risorse identitarie dei territori.

Il cinema perugino è emerso tra oltre 70 progetti candidati da ogni regione, esperienze concrete che rappresentano la parte più innovativa del Paese nella gestione e promozione dei beni e delle attività culturali, nella riorganizzazione dei servizi al cittadino, nella valorizzazione del territorio.

Tra i vincitori insieme all'Anonima Impresa Sociale Sociale Cooperativa, che gestisce il PostMod, ci sono anche Fondazione Aquileia, Teatri di Bari, Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino, Associazione Culturale "Ecomuseo della Valle dell’Aso" e Teatro Stabile d’Abruzzo. La prima Conferenza Nazionale dell’Impresa Culturale è stata organizzata da Federculture, AGIS, Alleanza Cooperative Italiane Turismo e Beni culturali e Forum Nazionale del Terzo Settore. A questi soggetti sono affiancati anche il WWF e il FAI-Fondo Ambiente Italiano.

Sull'entusiasmo di questo importante riconoscimento il PostModernissimo ha deciso di annunciare una stuzzicante iniziativa che prenderà vita tra poche settimane. Con il nome FuoriPost verrà presto annunciata una programmazione estiva, di soli 9 giorni, che prenderà vita nella piazzetta di via del Carmine ai piedi delle omonime scale recentemente restaurate. Una formula popolare, costituita da pochi posti a sedere (a pagamento) e la possibilità di vedere il film gratuitamente per tutti coloro che sceglieranno di occupare l'adiacente scalinata. Si inizierà giovedì 20 luglio, periodo in cui a Perugia le iniziative culturali diventano meno frequenti; l'ultima serata coinciderà con la tradizionale festa di chiusura stagionale ed è prevista per sabato 29.

Il programma porterà o riporterà in città 9 film italiani, tra i migliori della stagione con tre opere inedite di indiscusso valore. Tutte le proiezioni saranno accompagnate dagli autori delle rispettive opere e ogni sera incontreranno il pubblico intervenuto. In attesa di questo importante evento cittadino, domenica 9 luglio, al PostModernissimo è di scena una notte da brividi con la V edizione del Bruttomale: proiezioni, musica live, djset, bancarelle, cibarie e pescahorror. Iniziate a tremare! 

Intanto, arrivano anche i complimenti del sindaco Andrea Romizi: "I miei più sinceri complimenti alla Anonima Impresa Sociale Sociale Cooperativa per la conquista del premio nazionale destinato alle imprese culturali innovative, assegnato a L'Aquila all'interno della Conferenza Nazionale dell'Impresa Culturale. Un riconoscimento, motivo di orgoglio per tutta la città, che ancora una volta dimostra le capacità creative dei nostri imprenditori capaci, anche in un momento storico così complesso, di non arrendersi, ma anzi di ingegnarsi sempre più per tracciare nuove vie vincenti. A loro il ringraziamento per quanto stanno facendo in ambito culturale e aggregativo ed il plauso da parte di tutta l’Amministrazione comunale".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento