Cronaca

Premio alla cultura di Accademia del Dónca e Comune di Perugia consegnato al professor Mezzanotte

Al suo attivo una cospicua serie di pubblicazioni che eccedono il numero di 70, limitandosi alle principali

San Matteo degli Armeni. Consegnato al professor Mezzanotte il premio alla cultura di Accademia del Dónca e Comune di Perugia. Un premio finora conferito a Enrico Vaime (scrittore e autore cine-radio-televisivo), a Filippo Timi (per l’attività cinematografica e teatrale), a Gianfranco Rosi (per lo sport), a Brunello Cucinelli (per l’attività imprenditoriale, filantropica e culturale), a Giuseppe Fioroni (artista, musicista, antropologo, scrittore). Stavolta è stato insignito il medievista Franco Mezzanotte il quale si adopera da anni per promuovere saperi e sapori di peruginità con un’attività qualificata e costante che si dipana fra Associazioni, impegno per la conoscenza e la promozione di emergenze monumentali e figure di rilievo storico. Un’intensa attività scientifica, coniugata con un livello di divulgazione alta.

Franco Mezzanotte è studioso di rango. Al suo attivo una cospicua serie di pubblicazioni che eccedono il numero di 70, limitandosi alle principali. Suoi contributi appaiono in Riviste di carattere nazionale e internazionale. Si interessa anche di letteratura e di poesia, prefazionando e presentando volumi di sicuro interesse. Ha insegnato Storia Medievale all’Università degli Studi di Perugia e all’Università per Stranieri. È stato docente di Storia nella Chiesa Antica al Teologico di Assisi. Appassionato e competente di Archeologia, ha partecipato attivamente a campagne di scavi in aree nazionali e internazionali. Nel 2006 è stato nominato Commendatore al merito della Repubblica Italiana, ad opera di Giorgio Napolitano, Presidente del Consiglio Romano Prodi.

È socio storico delle principali Associazioni culturali del territorio: dalla Famiglia Perugina al Circolo Bonazzi. Socio della prima ora della perugina Accademia del Dónca, è intervenuto con relazioni e testimonianze nel corso di numerosi eventi, dipanatisi per oltre un decennio. Socio della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria e dell’Istituto Conestabile Piastrelli, in cui ha ricoperto ruoli importanti, come pure nella Fondazione Agraria in cui è stato delegato per la tutela dei beni storici, artistici e culturali. È attualmente Presidente dell’Associazione rionale Vivi il Borgo, per la quale crea e anima momenti di cultura e socialità.

La motivazione recita, fra l’altro: “Per la sua costante disponibilità, l’affidabilità, la competenza messa a disposizione con spirito collaborativo, si ritiene Franco Mezzanotte ampiamente meritevole del riconoscimento assegnatogli dall’Accademia del Dónca e dal Comune di Perugia. Tanto più in una data significativa come quella del XX Giugno cittadino, orgogliosa rivendicazione di dignità e metafora di perenne anelito alla libertà”. La cerimonia, molto partecipata, è stata arricchita dalle letture (effettuate dagli attori Gian Franco Zampetti e Leandro Corbucci) intorno a temi dei due XX Giugno cittadini (1859 Stragi di Perugia- 1944 Liberazione) su testi di autori in lingua perugina (Spinelli, Belardi, Pilini, Corelli, Lorvich). Varasano ha sottolineato anche la marcata attitudine pedagogica del professore, dichiarando di aver immediatamente condiviso la proposta avanzata da Sandro Allegrini, fondatore del Dónca. Ringraziamenti commossi del premiato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio alla cultura di Accademia del Dónca e Comune di Perugia consegnato al professor Mezzanotte

PerugiaToday è in caricamento