menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baciocchi premiato con il Baiocco d’oro di Perugia: “Esempio nello sport e nella vita"

Commozione ed orgoglio questa mattina alla Sala dei Notari: il sindaco Romizi ha premiato il campione del mondo Roberto Baciocchi che ha portato accanto al tricolore la sua Perugia

Commozione questa mattina alla Sala Rossa di Palazzo dei Priori, il campione del mondo Roberto Baciocchi è stato premiato con il Baiocco d’oro dal sindaco Andrea Romizi per essersi distinto nel mondo dello sport con forza, determinazione e tenacia. Un esempio per tutti. "Roberto-spiega il sindaco- lancia un messaggio non solo a quei ragazzi che vogliano ripetere il suo esempio, ma a tutti i noi. Si possono superare le barriere nella vita e farcela”. Vincendo anche. Perché il poco più che trentenne Roberto, già conosciuto per aver vinto numerose competizioni italiane ed internazionali, è diventato campione del mondo nei 50 m.rana, con un tempo di 41.42, battendo l'australiano Rumsey e il neozelandese Hylton, durante la competizione a Firenze dei “Trisome games”, giochi olimpici per atleti con Sindrome di Down - che ha visto la partecipazione di circa 1000 atleti di 36 nazioni impegnati in ben varie discipline.

“Dedico questa vittoria al mio allenatore”- esordisce emozionato questo giovane sportivo che ha portato Perugia a trionfare accanto al tricolore; accanto a lui anche la fidanzata Benedetta, grande sostenitrice di questo straordinario campione del mondo in grado di insegnare a tutti, indistintamente, quanto il valore dello sport riesca a far superare barriere e limiti, salendo sul podio più alto della vittoria. Accanto a lui, l’allenatore William Valente che ha seguito non solo con professionalità ma anche con grande umanità Roberto, spronandolo a dare il meglio di sé.

Anche l’assessore ai Servizi Sociali Edi Cicchi, intervenuta nel corso della premiazione, ha voluto sottolineare che oggi si premia l’impegno, la tenacia e l’allenamento e la fatica. Tanti i perugini che hanno manifestato plauso ed orgoglio per il nostro campione. E Perugia dimostra una grande attenzione alla formula dell’integrazione. Come Giunta abbiamo deliberato anche un recepimento della Commisione Onu che prevede la mobilitazione di tutti gli assessorati, ognuno con la propria competenza, affinchè si operi collettivamente per garantire  alle persone pari diritti nel vivere la città a 360 gradi”.

Il presidente del Cip (Comitato Italiano Paraolimpico), Emanuele Francesco, ha espresso grande soddisfazione per i risultati raggiunti mentre l’assessore allo Sport Emanuele Prisco, sottolinea l’esempio di Roberto per tutti i ragazzi che vogliano affacciarsi nel mondo dello sport. Roberto è un orgoglio per la città".

,

Tra le vittorie di Roberto, compresi gli ultimi tre titoli nei 50 m.rana, 50 m.farfalla e 100 m.rana conquistati a giugno scorso ai Campionati Italiani Fisdir a Bressanone) ed internazionali (Campionati Europei DSISO in Portogallo 2011 - quattro ori, un argento, un bronzo; Campionati Mondiali DSISO a Taiwan 2010 - due bronzi; Campionati Mondiali DSISO in Messico 2014 - un bronzo).

Ora si vola in Francia per gli Europei dell’anno prossimo, e c’è chi ha avanzato la proposta di candidarlo all’Albo d’Oro della città che ogni anno premia personalità che si sono distinte in vari ambiti. Lui ci insegna che le barriere posso essere superate, scavalcate. Persino vinte. Con amore, tenacia e cuore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento