Cronaca

Precipita ultraleggero, Massimiliano e Francesco muoiono nello schianto

Per i due perugini a bordo non c'è stato nulla da fare. La Procura di Perugia ha disposto il sequestro del velivolo

Sono Massimiliano Mancini e Francesco Conestabile Della Staffa - entrambi perugini e piloti esperti - le vittime dello schianto dell'ultraleggero fra Solomeo e San Mariano di Corciano. 

L'incidente si è verificato nel tardo pomeriggio di lunedì 17 giugno non lontano da una pista di aeromodellismo. A lanciare l'allarme una donna e quattro ragazzini. Sul posto sono intervenuti il 118, i vigili del fuoco e la polizia. 

Per i due perugini a bordo non c'è stato nulla da fare. La Procura di Perugia ha disposto il sequestro del velivolo. I resti saranno analizzati per ricostruire la causa dell’incidente.

Alcuni testimoni avrebbero visto il velivolo ondeggiare in maniera anomala, prima della caduta al suolo. Tra le ipotesi delle cause dell'incidente, quello del guasto strutturale. Sempre testimoni avrebbero riferito di aver sentito il rumore del motore mentre l'aereo cadeva al suolo. A conferma, a quanto sembra, che fosse quanto meno acceso. Saranno gli accertamenti tecnici a fare ulteriore luce sul fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita ultraleggero, Massimiliano e Francesco muoiono nello schianto
PerugiaToday è in caricamento