Porta Pesa, arrestato spacciatore di eroina: in casa un "tesoretto" da 4mila euro

Nuova operazione contro lo spaccio al minuto in città effettuata dalla Seconda Sezione - Criminalità Diffusa della Squadra Mobile diretta da Marco Chiacchiera. Porta Pesa sotto la lente degli investigatori della Questura

Gli agenti della Squadra Mobile, dopo un serie di appostamenti nella zona di Porta Pesa, il 16 aprile hanno arrestato uno spacciatore tunisino e posto in stato di fermo un suo complice. In via Bella hanno rintracciato ABDELLAOUI HOUSSEM, tunisino del ’90, subito dopo che aveva fornito una dose di eroina ad un tossicodipendente per 40 euro; in tasca aveva la chiave di un appartamento che gli investigatori hanno individuato in Via Speciosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’abitazione si rintracciava un suo connazionale; dopo una perquisizione, venivano sequestrati 3200 euro, tre telefoni cellulari con i quali si contattavano i potenziali clienti ed un coltello di acciaio. Avendo acquisito inconfutabili elementi circa la complicità nella attività di spaccio del connazionale, lo straniero presente nell’appartamento , identificato per EL OURTENI MOHAMED, del ’81, veniva posto in stato di fermo per spaccio di stupefacenti. Entrambi erano già stati tratti in arresto per gli stessi reati; in serata venivano associati presso la locale casa circondariale di Capanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento