menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima l'incontro in discoteca e poi il massacro in casa: naso rotto per una giovane donna

Ancora una volta è la violenza è stata portata avanti con ferocia da un ex fidanzato che è stato arrestato. Molte le ferite causate alla ragazza che è stata ricoverata in Ospedale

Una relazione conclusa da diversi mesi senza strascichi particolari. Una sera, però, i due si reincontrano in discoteca e si scatena qualcosa di imprevedibile. E’ la notte del primo maggio quando A.D.N., 37enne, recatosi presso una nota discoteca perugina, incontra casualmente la sua ex, accompagnata da una sua amica studentessa.

Tra i due soltanto uno scambio di saluti, ma comunque nulla che faccia presagire il raptus di poche ore dopo. La serata si conclude normalmente, ma il mattino successivo lui ripensa all’incontro e decide di andare da lei. Sa che la ex ha dormito a casa dell’amica e si reca quindi presso il suo appartamento, nella zona di Porta Pesa.

Qui, per ragioni tuttora incomprensibili, perde la testa. Il 37enne, infatti, suona insistentemente al campanello, poi bussa violentemente e alla fine la studentessa, nel timore che avrebbe finito con lo sfondare la porta, gli apre. A quel punto si precipita verso la ex, la insulta ed inizia a picchiarla. La colpisce più volte al volto e le procura una frattura delle ossa del naso e un vistosissimo ematoma all’occhio sinistro, lesioni che in seguito saranno giudicate guaribili in 30 giorni.

Fortuna vuole che un vicino chiami per tempo il 113. Sopraggiungono in tutta fretta una Volante ed un equipaggio della polizia di quartiere, che bloccano A.D.N. prima che possa fare altri danni. Appena vede gli agenti, l’uomo insulta nuovamente la donna per aver fatto intervenire la Polizia e la minaccia di morte.

I poliziotti fanno intervenire il 118 e la malcapitata, dopo il riscontro delle lesioni patite, viene ricoverata presso il nosocomio perugino. Subito dopo, rientrano in Questura con il 37enne. Visto l’accaduto, la Polizia lo ha arrestato per il reato di lesioni personali A.D.N. ed al contempo lo ha denunciato per minacce gravi. Stamane l’uomo verrà processato per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento