menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altra rapina a mano armata in un negozio.... sono questi i problemi reali di Ponte San Giovanni!

Ancora una volta il popoloso quartiere perugino preso di mira dalla criminalità. Commercianti e cittadini infuriati chiedono più controlli

Ancora una volta Ponte San Giovanni utilizzato come un bancomat della criminalità. Ancora una volta un negozio assaltato in un momento cruciale - le feste - per la sopravvivenza dell'attività. Intorno alle 19 50 all'Ovs di via Manzoni un uomo con il volto travisato è entrato nel locale armato di pistola. Si è diretto velocemente alle casse e dopo aver minacciato il personale si è fatto consegnare l'incasso di giornata. Poi di corsa è uscito dall'ingresso principale per raggiungere il complice che lo aspettava in auto per la fuga. Molto probabilmente i due criminali hanno fatto perdere le proprie tracce prendendo il Raccordo Perugia-Bettolle. Sul posto sono arrivati i Carabinieri. Il bottino non è stato ancora quantificato ufficilamente ma si parla di quasi mille euro.

Pochi giorni fa, sempre a danno di un negozio, era andato in onda lo stesso film: rapinatore con arma in pugno, minacce ai dipendenti e fuga con il bottino. La situazione a Ponte San Giovanni si fa sempre più difficile per commercianti e cittadini. Non a caso la manifestazione sulla sicurezza di Casapound - movimento di destra - si è svolta proprio in questo quartiere dove famiglie e imprenditori chiedono a gran voce sia  maggiori controlli che un numero maggiore di forze dell'ordine a guardia del territorio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento