menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
arresto: foto archivio

arresto: foto archivio

Ponte San Giovanni, pusher arrestato rimesso in liberta e in manette 20 giorni dopo

Non ha fatto in tempo ad essere stato condannato ma con pena sospesa che ha subito ricominciato a spacciare cocaina. E così i carabinieri di Todi - seguivano un giro di rifornimento nel loro territorio - lo hanno ribeccato sempre nello stesso posto e con le stesse modalità

Riarrestato dopo poco più di 20 giorni a Ponte San Giovanni, mentre vende droga ad un "cliente" che poche settimane fa, sempre nella stessa frazione perugina, era stato segnalato come assuntore di stupefacenti dopo aver acquistato cocaina ma da un diverso spacciatore: a finire di nuovo in manette per spaccio è stato, giovedì scorso, un albanese di 28 anni, mentre ad essere segnalato per la seconda volta in pochi giorni alla prefettura per uso di droghe è stato un 40enne di Todi.

Riferiscono oggi l'episodio i carabinieri della compagnia tuderte dell'Arma, specificando che il 28enne albanese era stato arrestato un prima volta il 14 ottobre mentre cedeva due dosi di cocaina ad una giovane donna. Condannato dal tribunale di Perugia a un anno e otto mesi di reclusione, aveva usufruito della sospensione della pena. Giovedi' scorso il secondo arresto, sempre a Ponte San Giovanni, mentre il giovane albanese vendeva una dose di cocaina al quarantenne tuderte. Questa volta il giudice ne ha disposto la custodia cautelare in carcere fino al 23 dicembre prossimo, quando si terra' la nuova udienza del processo per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento